IL 12 NOVEMBRE CELEBRAZIONI PER RICORDARE LA FIGURA DEL VESCOVO MARIO STURZO

Print Friendly, PDF & Email

Ricorreva il primo novembre 2011 il 150° anniversario della nascita di Mons. Mario Sturzo, fratello del più noto Luigi, fondatore del Partito Popolare, e che fu Vescovo a Piazza Armerina dal 1903 al 1941. Le iniziative promosse da parte di varie istituzioni ecclesiali, accademiche e civili per far conoscere e valorizzare questa figura poliedrica di vescovo, filosofo, teologo, poeta, maestro di spiritualità, uomo di profonda cultura, culmineranno il 12 novembre, 70° anniversario della morte, a Piazza Armerina con la commemorazione ufficiale. Alle ore 16,30 a Palazzo Trigona, il prof. EUGENIO GUCCIONE dell’Università di Palermo terrà una conferenza dal titolo “Mons. Mario Sturzo verso la santità: tra tradizione e modernità”; alle ore 18,30 il Card. ENNIO ANTONELLI, Presidente del Pontificio Consiglio per la Famiglia presiederà una solenne Concelebrazione Eucaristica nella adiacente Basilica Cattedrale, dove riposano le spoglie mortali del vescovo Sturzo.   
Alla manifestazioni interverranno  le autorità delle provincie di Enna e Caltanissetta e  tutti i sindaci dei  12 comuni della diocesi.
Sia la commemorazione ufficiale a Palazzo Trigona che la Concelebrazione Eucaristica saranno trasmesse via interner nel sito della diocesi www.diocesiarmerina.it
“Ho accettato con gioia – ha detto il Card. Antonelli – l’invito a presenziare a questo anniversario così significativo per la Chiesa di Piazza Armerina e confesso di essere rimasto particolarmente sorpreso della statura spirituale e culturale del Vescovo Mario Sturzo. La lettura della vita e degli scritti di Mons. Mario Sturzo hanno costituito per me una piacevole ed edificante sorpresa. L’anno sturziano che la Diocesi di Piazza Armerina sta celebrando serva a far conoscere il magistero episcopale di Mons. Mario Sturzo e rafforzi la nostra ammirazione per questo “vescovo d’eccezione” (Paolo VI), modello di santità cristiana.

Il Vescovo delal diocesi di Piazza Armerina Mons. Michele Pennisi ha dichiarato:”Nel 70° della morte di S.E. Mons. Mario Sturzo  e facendo memoria del 150° della nascita, che abbiamo ricordato il I novembre scorso ,vogliamo rendere omaggio a questo pastore  eccezionale , originario della Diocesi di Caltagirone fratello del più famoso  servo di Dio don Luigi ,  che è stato vescovo di questa nostra Chiesa di Piazza Armerina  dal 1903 al 1941 sotto il pontificato  di ben cinque Papi: da Leone XIII che lo nominò a Pio XII.
La Diocesi di Piazza Armerina, riconoscente del bene ricevuto da questo  zelante e pastore, vuole continuarne a tramandare la memoria   valorizzandone l’eredità spirituale, culturale e morale .

Con questa ed altre iniziative , che saranno organizzate durante quest’anno sturziano , vogliamo mettere in evidenza l’originalità in campo culturale e pastorale  di questo vescovo , stella di prima grandezza  tra l’episcopato italiano della prima metà del secolo XX, a cui è intitolata la Biblioteca diocesana  e il nostro Istituto Superiore di Scienze Religiose, ai cui alunni che hanno difeso le migliori tesi sarà assegnato il premio”Mons. Cosimo Federico”.
Mons. Mario Sturzo lasciò come erede universale il nostro Seminario Vescovile e noi siamo lieti di aver messo a disposizione della Fondazione “ Mons.  Francesco Di Vincenzo, il terreno e la villa di campagna della famiglia Sturzo per la realizzazione del Polo di Eccellenza di Promozione Umana  e della Solidarietà “Mario e Luigi Sturzo, per un progetto di redenzione  integrale dei detenuti.Questa opera, che  si ispira ai valori di carità e di giustizia dei fratelli Mario e Luigi Sturzo ,  ne costituisce un monumento vivente che ne vuole  tramandare  la memoria .
Non fa meraviglia  che, quando il 12 novembre 1941, egli  passò a miglior vita, corale fu il cordoglio dell’episcopato e  dell’Italia colta ed  esaltante il giudizio sulla sua spiccata personalità di vescovo santo.
Ci auguriamo  che  l’anno sturziano stimoli  non solo negli studiosi ma in tutto il popolo di Dio l’interesse per il patrimonio di fede e di cultura lasciatoci in eredità da questo grande pastore per apprenderne il metodo pastorale , radicato nella tradizione ecclesiale ma anche aperto al dialogo con la società contemporanea e continuarne l’opera tenendo presenti le mutate circostanze e le nuove esigenze del secolo XXI.
+ Michele Pennisi
Vescovo di Piazza Armerina

Il Comune di Piazza Armerina nella prossima primavera organizzerà una mostra fotografica e documentaria su Mons. Mario Sturzo e il fascismo.
La Facoltà Teologica di Sicilia “San Giovanni Evangelista” di Palermo organizzerà il prossimo 26 aprile un convegno scientifico su l’ecclesiologia e la spiritualità di Mons. Mario Sturzo.  La Facoltà di Filosofia dell’Università di Tor Vergata, in collaborazione con l’Istituto Luigi Sturzo di Roma, organizzerà per il prossimo autunno 2012 un convegno sul pensiero filosofico di Mario Sturzo.

Related posts