I CONSIGLIERI ABBATE E COSTANZA PROPONGONO IN CONSIGLIO UNA MOZIONE PER L’APERTURA DELLO SVINCOLO AUTOSTRADALE A19 PRESSO L’ AREA DI PARCHEGGIO “FERRARELLE”.

Print Friendly, PDF & Email

I consiglieri Maurizio Abbate e Franco Costanza sono i promotori di una mozione presentata oggi  al presidente del Consiglio, Massimo Greco, con la quale si sollecita la apertura dello svincolo autostradale presso l’area di parcheggio “ Ferrarelle”. Una soluzione, prospettata dai due consiglieri, che agevolerebbe gli abitanti di Villarosa , oggi costretti a percorrere tratti ancora più lunghi e tortuosi, per raggiungere sia l’autostrada che il capoluogo,  a causa della chiusura della strada statale 121 per caduta massi. I due consiglieri nell’impegnare il Consiglio a sollecitare interventi  per ottenere l’apertura dello svincolo pongono l’attenzione sul  disagio a cui sono costretti i loro concittadini costretti a tempi di percorrenza più lunghi con dispendio di tempo e di denaro. I due consiglieri sollecitano nel frattempo anche un confronto con il sindaco del capoluogo per conoscere gli interventi che l’amministrazione comunale intende promuovere per sistemare le pendici e mettere così in sicurezza la SS 121 e propongono la riapertura dell’arteria a senso unico alternato.  Si riporta di seguito il testo della mozione.                                                     

PREMESSO che la strada statale 121 (Catanese ) è stata chiusa , in entrambe le direzioni ,  per caduta massi e detriti , con conseguente interruzione del traffico veicolare ;
PREMESSO che la SS. 121 è la principale strada di percorrenza del traffico veicolare proveniente da Villarosa  per raggiungere il capoluogo e l’imbocco autostradale Palermo-Catania;
TENUTO conto  che la S.P 81 non è transitabile per i non residenti  autorizzati dopo la conferma di divieto di transito da parte della Provincia Regionale con disagio per i residenti a Villorosa i quali sono costretti a raggiungere l’autostrada solo attraverso lo svincolo “Ponte cinque archi” con aumento dei costi e dei tempi di percorrenza sia per gli impiegati che per gli studenti  e per quanti debbano recarsi nel capoluogo per qualsiasi esigenza;  
CONSIDERATO che l’apertura del tragitto non avverrà in tempi brevi , in quanto da una verifica del costone roccioso , si è accertato  che si dovranno effettuare i consolidamenti delle pendici della città , al fine di evitare successive cadute che potrebbero causare danni a cose e persone ;
CONSIDERATO che parallelamente alla SS. 121 , nelle vicinanze della stazione ferroviaria di Villarosa , si trova l’autostrada A19 , con la sua ampia area di parcheggio “ Ferrarelle ”  e con il suo sottopassaggio che consente ai veicoli in movimento il loro cambio di marcia e direzione ;
CONSIDERATO che adiacente all’ ampia area di parcheggio “Ferrarelle “ , esiste una strada interpoderale che va ad allacciarsi , a circa 1000 mt , alla Strada Statale 121 ;
Per quanto sopra esposto si chiede l’apertura  del suddetto svincolo autostradale che migliorerebbe i collegamenti tra Villarosa e la sede autostradale, indispensabile per questo territorio già fortemente penalizzato.  Ciò  aiuterebbe l’economia e il turismo, consentendo ai tour operetor  di inserire nei loro programmi , visite al treno museo ( Unico nel suo stile in Europa ) presso la Stazione Ferroviaria di Villarosa , “ Museo della Memoria ” ,  presso la villa baronale Deodato di villarosa , presso Villapriolo “ Paese Museo “  e presso Sperlinga e il suo meraviglioso “ Castello” ecc…
PERTANTO, si chiede un deciso intervento da parte del Consiglio Provinciale affinchè venga realizzata l ’ apertura dello svincolo autostradale ;
Si chiede altresì in via provvisoria all’Anas di consentire la percorribilità della SS 121 a senso unico alternato
E si chiede di interpellare il  Sindaco del capoluogo per conoscere gli interventi che l’amministrazione comunale intende realizzare al fine di potenziare le pendici a monte della suddetta strada;   
IMPEGNANO, altresi , l’ Amministrazione Provinciale e il suo Presidente Giuseppe Monaco , ad intervenire presso l’ ANAS nazionale e regionale per ottenere un loro intervento .

Related posts