ASSOCIAZIONE SPORTIVA HANDBALL 4 ENNA: “LA SOCIETÀ (COSÌ COME TUTTE LE SOCIETÀ ENNESI DI TUTTI GLI SPORT) NON CONOSCE ANCORA IL PROPRIO FUTURO”

Print Friendly, PDF & Email

Partita mai in discussione quella tra Enna e Licata, con le licatesi sempre padrone del campo e il risultato finale di 22 a 39 non lascia spazio a dubbi. Comunque si è assistito ad un  primo tempo abbastanza equilibrato con le licatesi sempre avanti ma le ragazze di mister Giummulè riuscivano a non farsi staccare troppo dalle avversarie soprattutto nella prima metà del primo tempo dove il sette ennese mette in atto 10 minuti di bel gioco che, con difesa equilibrata e attacco preciso,riuscendo a portarsi sul risultato di 9-11. Il primo tempo si chiude sul 12-18 e il secondo è una supremazia del Licata che ha in Roberta D’Addeo un vero leader in campo. Le ennesi non riescono più a rientrare in partita.
Mister Giummulè ne approfitta per far ruotare in campo tutta la rosa a disposizione. Da segnalare l’esordio fra i pali fin dal primo minuto delle 2 giovanissime Di Nicolò e Bizzini (15 anni) che si sono ritrovate a difendere da titolari la porta a causa dell’assenza dell’esperiente Navarra assente per motivi personali, nella partita più importante giocata fin adesso e in una situazione logistica difficilissima. Ricordiamo infatti che la squadra ennese da giovedì non ha effettuato nessun allenamento e ha giocato la partita sul campo del Licata pur figurando in calendario come squadra ospitante a causa della chiusura totale del Palazzetto dello Sport di Enna da parte della Questura per inagibilità. Questa non è una giustificazione che si cerca ma di sicuro tutto ciò ha influito tantissimo sulla partita in quanto la società (così come tutte le società ennesi di tutti gli sport) non conosce ancora il proprio futuro.

Related posts