ANTICHI MESTIERI. LA PROVINCIA SI ATTIVI PER REALIZZARE DEI CORSI . DICHIARAZIONE DEL CONSIGLIERE SALVO LA PORTA.

Print Friendly, PDF & Email

Su indicazione della commissione di studio presieduta da Salvatore Miroddi, il consigliere Salvo La Porta ha incontrato nei giorni scorsi i responsabili di alcuni uffici ministeriali per conoscere quali reali opportunità possono esserci per attuare nella nostra provincia iniziative per l’istituzione di corsi di formazione che consentano ai giovani di avviarsi in maniera moderna agli antichi mestieri che nella nostra provincia, purtroppo rischiano di scomparire. “La classe politica- ha commentato La Porta-  nel tempo ha illuso diverse generazioni con il miraggio di un posto di lavoro. Nella realtà, si è sfruttata e si continua a sfruttare l’ingenuità di quanti ritengono che persino un grigio lavoro di ufficio possa essere meglio di un dignitoso e soddisfacente lavoro artigianale. Avviene così che mentre i nostri ragazzi vivono nella paura e nella frustrazione per la mancanza di una occupazione, politicanti della più bassa lega impinguano il loro patrimonio personale, usurpando nella maniera più indegna la scena politica. La Provincia si attivi in tempi brevissimi a reperire il necessario, perché gli artigiani, desiderosi di tramandare la loro arte e asfissiati da ingiusti balzelli ,  possano accogliere nelle loro botteghe quanti sono desiderosi di apprendere e di investire in un futuro migliore. Falegnami, panettieri, calzolai, marmisti sono vere e concrete  possibilità di esprimere il nostro estro, dandoci la possibilità di una seria realizzazione nel mondo del lavoro. Un buon artigiano è meglio di un  medico incapace o di un maestro asino!”.

Related posts