C’È ANCHE LA NUOVA RETE IDRICA DI UNA PARTE IMPORTANTE DI PIAZZA ARMERINA NEL FINANZIAMENTO DEL DIPARTIMENTO REGIONALE ACQUA E RIFIUTI

Print Friendly, PDF & Email

Si tratta dell’intero rifacimento delle rete idrica urbana servita dal serbatoio “Garibaldi” attraverso la quale viene erogata acqua potabile a tutto il quartiere Castellina e a una parte significativa dei quartieri settentrionali della città, quelliedificati negli anni Cinquanta e Sessanta in cui si trovano alcuni dei condomini più grandi. In particolare il Villaggio Kennedy, viale gen Ciancio e viale gen. Muscarà fino all’incrocio con salita S. Stefano e le strade in direzione est-ovest tra la via G. Roccella e la piazza Falcone e Borsellino. Copmplessivamente verranno sostituiti circa 10 km di tubazioni che servono 2474 utenze. In particolare la rete è stata progettata in modo da ottenere 5 distretti idraulici indipendenti, ovvero alimentati, in condizioni di esercizio normali, da un’unica condottaprincipale (“condotta dorsale”) alla quale non verranno allacciate direttamente le utenze. La condotta dorsale verrà allacciata alla condotta realizzata in occasione delprecedente intervento, nei pressi di Viale Ciancio, attraverserà
parte di via F. Guccio, l’intera via Chiarandà e parte di via Mazzini. L anuova rete giungerà a nord a  servire anche il Villaggio Kennedy.
Dopo il rifacimento dell’intera rete idrica dei quartieri Monte e Canali tra il 2008 e il 2009, adesso si potrà procedere alla sostituzione degli acquedotti più obsoleti, laddove sono concentrate le perdite idriche.
“Ringrazio il Presidente della Provincia Pippo Monaco, nella qualità di presidente dell’Ato idrico, per l’impegno con il quale ha perseguito l’obiettivo di sbloccare queste ingenti somme per le reti idriche di alcune città della provincia. Già nel settembre2010in Consiglio di Amministrazione avevamo dato priorità, tra gli altri, all’intervento della rete servita dal Garibaldi, avendo la piena collaborazione della parte tecnica dell’ATO e del gestore Acquaenna, nella convinzione che questo intervento contribuirà in maniera definitiva a ottimizzare la distribuzione dell’acqua in tutta la città – afferma il sindaco Fausto Carmelo Nigrelli. Ricordo a tutti la cirsi idrica dell’estate 2008 e le dure proteste per l’erogazione discontinua e ridotta di acqua potabile. Fu un’estate di fuoco che tanti ricordano. Pochi, però, ricordano che dall’estate 2009 in poi non c’è più stato un solo giorno di emergenza idrica, se non per qualche guasto subito riparato. Ciò si deve proprio alla messa in funzione della nuova rete nel centro storico. Il nuovo cantiere allontanerà definitivamente lo spettro della carenza d’acqua dovuta alle perdite in rete.”
“Natauralmente – continua Nigrelli – per evitare i problemi che si sono verificati in quella occasione, presteremo una particolare attenzione alle fasi di ripristino delle strade, con la piena collaborazione dell’impresa che eseguirà i lavori.”
L’apertura dell’imponente cantiere è prevista per l’inizio del 2012 e i lavori proseguiranno per tutto l’anno.

Related posts