PROVOCAZIONE DEL CONS. PROV. DEL PDL REGALBUTO GIUSEPPE SUL RITORNO DELLA “LIRA”, ATTRAVERSO UN REFERENDUM POPOLARE.

Print Friendly, PDF & Email

Se l’euro finisse durante i botti di Capodanno?  E se cominciassimo il 2012 con la vecchia e cara lira, libera di fluttuare nei confronti delle altre valute? Vi hanno forse detto che sono stati fatti studi sul ritorno della lira con risultati molto positivi per l’economia italiana? Vi hanno detto che la data migliore per realizzare il cambio è quella di Capodanno?….. con la possibilità di chiudere i bilanci delle banche e congelare le transazioni per alcuni giorni, minimizzando sia le complicazioni contabili (conteggiando tutto nella stessa valuta) e sia i danni per la produzione (per il lungo ponte festivo)? Cosa succederebbe ?  Maggiore libertà di azione nell’attuare efficaci politiche monetarie nazionali. Ciò si tradurrebbe in un aumento della competitività sui mercati esteri, in particolare un boom delle esportazione, con conseguente aumento del PIL e dell’occupazione.
E’ pur vero che la missione del governo Monti è quella di restare nell’Unione europea con la sua moneta unica, ma a che prezzo? ….. E i cittadini cosa ne pensano?
Cosa uscirebbe fuori da un eventuale sondaggio?
Probabilmente il popolo sarebbe unanime nel gridare che “l’euro è stato il macigno del nostro affossamento, del dimezzamento degli stipendi, dell’aumento del costo della vita e dell’inizio di una  crisi quasi irreversibile.”

Oh nostra cara LIRA torna tra noi con il tuo dolce suono!!!!!!!!

Cons. Prov.  Regalbuto Giuseppe

Related posts