INTERVENTO DEL CONSIGLIERE PROVINCIALE DEL PDL GIUSEPPE REGALBUTO CONTRO LE TASSE UNIVERSITARIE TROPPO ALTE.

Print Friendly, PDF & Email

“Le tasse dell’ università sono carissime, per cui l’ente deve risarcire gli studenti. Diminuire le tasse è un diritto per lo studente universitario che fa parte di un nucleo familiare e stenta ad arrivare a fine mese. Le tasse dell’ateneo ennese sono una delle più alte fra le università italiane”. Queste le dichiarazioni del consigliere provinciale del Pdl, Giuseppe Regalbuto  in merito al costo dell’iscrizione universitaria e all’innalzamento incontrollato delle tasse universitarie che sta diventando il peggiore ostacolo sociale per accedere all’istruzione superiore di tipo universitario. Regalbuto ha raccolto le lamentele di studenti universitari che frequentano l’Unikore e pagano una tassa che va fino a 2500 euro anche se divisa in due tranche. E per alleviare le pene degli studenti a cui deve essere garantito il diritto alla studio il consigliere Regalbuto fa un appello alle associazioni studentesche che di recente hanno partecipato alle elezioni universitarie di far sentire la propria voce riallacciandosi alla sentenza del Tar di Milano che ha condannato l’Università di Pavia contro l’innalzamento eccessivo delle tasse universitarie. “ L’ organizzazione studentesca dell’università di Pavia unione degli studenti universitari – continua Regalbuto – ha incassato una vittoria storica dopo una battaglia legale contro l’innalzamento eccessivo delle tasse universitarie. Infatti la sentenza del Tar di Milano ha condannato l’università degli studi di Pavia a risarcire tutti gli studenti del proprio ateneo per aver aumentato le tasse, nell’anno accademico 2009/2010, oltre il limite previsto per legge. Questa sentenza apre la concreta possibilità di ricorsi a catena in ogni Università italiana”. La legge in materia di tasse studentesche, infatti , prevede che la sommatoria delle tasse di ogni singolo studente non possa superare il 20 per cento dei fondi ministeriali per quell’ateneo. Il Tar ha inoltre respinto l’eccezione di incostituzionalità della soglia del 20 per cento avanzata dall’università di Pavia, dichiarando perfettamente legittima e ragionevole e comunque non lesiva dell’autonomia universitaria, condannando inoltre l’ateneo al pagamento delle spese processuali. “ Questa sentenza – conclude Regalbuto – costituisce un fondamentale argine all’innalzamento incontrollato delle tasse universitarie, che sta diventando il peggiore ostacolo sociale per accedere all’istruzione superiore di tipo universitario. Anche la Kore di Enna dovrebbe adattarsi a quanto è avvenuto all’università di Pavia”. La confederazione Kore, associazione studentesca, che ha ottenuto, nelle recenti elezioni,
un buon successo ha rimarcato che sosterrà l’introduzione delle fasce di reddito e per l’abbassamento delle tasse universitarie.

Cons. Prov. Giuseppe Regalbuto

Related posts