“GIRANO PER LA CITTÀ EREA MA VENGONO CONTROLLATI DAI POLIZIOTTI, E SORPRESI CON DELLO STUPEFACENTE, NONCHÉ IL CONDUCENTE IN STATO DI EBBREZZA ALCOLICA: GIOVANE NISSENO DENUNCIATO”.

Nella nottata scorsa, gli uomini dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, coordinati dal Sost. Comm. Martello, hanno proceduto alla denuncia, in stato di libertà, di un giovane, originario di San Cataldo (CL), P.A.E. di anni 22, ritenuto responsabile del reato di detenzione di sostanze stupefacenti, ex art 73 comma 1 del D.P.R. 309/90,  per guida in stato di ebbrezza alcolica di cui all’art 186, comma, del codice della strada, nonché per il rifiuto di accertamento sullo stato di alterazione psicofisica correlata all’uso di sostanze stupefacenti, ai sensi dell’art.187 del Codice della Strada. In particolare, durante la trascorsa notte, nei pressi di un Pub ubicato in Enna bassa, i poliziotti della volante erea procedevano al controllo di un autocarro Ford Transit, con a bordo due giovani. Gli Agenti verificavano che il conducente era in evidente stato di alterazione dovuto all’eccessivo uso di sostanza alcoliche.
Inoltre, i due fermati si mostravano reticenti e particolarmente nervosi durante il controllo, senza dare una plausibile spiegazione sulla loro presenza in quella zona frequentata da giovani universitari.
Insospettiti dagli atteggiamenti dei due occupanti il mezzo, i poliziotti procedevano alla perquisizione degli stessi e del mezzo.
Indosso al conducente, occultata all’interno degli slip, veniva rinvenuta della sostanza stupefacente, nello specifico hashish,  custodita con del cellophane, costituita da un unico “pezzo”, che pesato risultava essere di g.5,1.
I due giovani venivano accompagnati presso gli Uffici dell’U.P.G.S.P. di Enna Bassa, ed il guidatore veniva sottoposto ad accertamenti tramite apparecchiatura etilometro, dalla quale emergeva che avesse un tasso alcolemico pari a 2,23 gr/l.
All’invito per la sottoposizione degli accertanti sanitari presso la struttura ospedaliera, al fine di verificare eventuale alterazione dovuta all’uso di sostanze stupefacente, l’odierno denunciato si rifiutava.
Per i fatti indicati il giovane, veniva indagato in stato di libertà e di conseguenza deferito alla Procura della Repubblica di Enna per detenzione di sostanze stupefacenti, ex art 73 comma 1 del D.P.R. 309/90,  e per guida in stato di ebbrezza alcolica nonché per il rifiuto di accertamento sullo stato di alterazione psicofisica correlata all’uso di sostanze stupefacenti, così come previsto dall’art.187 del Codice della Strada.
L’autocarro di proprietà del denunciato veniva sequestrato e sottoposto a fermo amministrativamente, per la successiva confisca. Anche la patente di guida veniva ritirata, per la successiva sospensione a cura del Prefetto di Enna.

About Post Author

Related posts