AIUTIAMO I CITTADINI A” DIFENDERSI” DALLA BUROCRAZIA

Print Friendly, PDF & Email

Sappiamo bene, cosa significa incorrere oggi in quelli che sono i problemi legati alla burocrazia, lenta e che certamente non aiuta la risoluzione di alcune difficoltà che molte volte ad essa fanno capo. E’ per questo che il nostro periodico ha voluto iniziare un percorso conoscitivo di alcuni enti, soprattutto pubblici, con i quali molte volte i cittadini si interfacciano, e spesso si trovano di fronte un muro che sembra difficile da superare; spesso ciò dipende  dalla nostra  non conoscenza di quelle che sono le modifiche apportate all’interno delle strutture con lo scopo di migliorare i servizi al cittadino; uno degli enti pubblici che in questo numero vogliamo cominciare a conoscere è la Commissione Tributaria Provinciale. Quest’organo giurisdizionale in materia giudiziale, è composto da giudici tributari, competenti per le controversie proposte nei confronti degli Uffici delle Entrate, del Ministero dell’Economia e delle Finanze, degli Enti locali o dei concessionari del servizio di riscossione con sede nella circoscrizione, e  decidono in materia. Importanissimo il ruolo in questo organo giudiziario svolto dagli Uffici di Segreteria, che supportano le commissioni tributarie, che svolgono attività fondamentali di collaborazione nella ricezione dei ricorsi, nella preparazione delle udienze, fino all’assegnazione ad una delle sezioni  del ricorso stesso. Ad Enna, l’ufficio di segreteria della Commissione tributaria è presieduto dalla Dr.ssa Pina Monasteri, che con l’aiuto dei Sig.ri Filippo Bruno, Ferdinando De Francesco e Luca Mariacatalda, referenti per la prima, la seconda e la terza sezione di cui la commissione è composta, oltre che del Sig. Massimiliano Cantalupo, della Sig.ra Letizia Corvaja, del Sig. Vincenzo Tilaro, e del Sig. Salvatore La Malfa, coordinano l’Ufficio di Segreteria di Enna, cercando al meglio di conciliare le esigenze degli utenti. A tal proposito, la Dr.ssa Monasteri teneva a precisare che da qualche tempo il servizio agli utenti è stato certamente migliorato, rendendo più fluido l’accesso al protocollo dei ricorsi, mettendo a disposizione il servizio di prenotazione di appuntamenti con l’ufficio on line, utilizzando dunque tutti i vantaggi che l’informatizzazione delle pubbliche amministrazioni può  apportare ai cittadini. E’ inoltre utile sapere che dal 2011 il cittadino può direttamente consultare le sentenze su internet, in quanto le stesse, effettuata la scansione, vengono rese visibili, suddivise per  materia e  tipologia trattata. Non è questa una materia certamente facile, ma è necessario ed indispensabile informare la cittadinanza del grande sforzo e dei risultati ottenuti da un organo istituzionale, che certamente sotto organico per la mancanza di personale addetto e per la grandissima quantità di ricorsi presentati, cerca di fare il possibile per snellire quelle procedure che certamente non fanno bene ad un sistema, quello della giustizia, già in grandi difficoltà su tutto il territorio nazionale, ma ancor di più nel nostro territorio.
Marilita Renna

About Post Author

Related posts