MANCATO RINNOVO CONSIGLIO GENERALE CCIAA ENNA

Print Friendly, PDF & Email

Le seguenti Associazioni di Categoria della Provincia di Enna, CIA, CASARTIGIANI, CNA,  CONFCOMMERCIO, CONFCOOPERATIVE, LEGA COOPERATIVE,  FEDERCONSUMATORI, CGIL, tutte designatrici dei nominativi per il rinnovo del Consiglio Generale della Camera di Commercio di Enna nel denunziare l’ostruzionismo che ancora oggi, a distanza di mesi, l’Assessore alle Attivita’ Produttive Regionale sta mostrando, evitando di trasmettere alla Presidenza della Regione  tutta la documentazione necessaria a far emettere il Decreto di nomina, con la presente vogliono portare a conoscenza della Stampa e quindi anche dell’opinione pubblica tutto ciò che è stato fatto e come l’increscioso comportamento attuato  ancora una volta danneggia la nostra provincia e le imprese locali.
–    Con D.A n. 354/Gab del 21/06/2011, notificato alle Associazioni interessate tra il 14 e il 15 Luglio 2011, sono state individuate le Organizzazioni e le Associazioni legittimate a designare i Componenti del Consiglio della Camera di Commercio di Enna;
–    Entro i termini previsti dal comma 1 dell’art. 7 del D.P. regione Sicilia 45/97, le stesse Organizzazioni hanno provveduto ad inviare le comunicazioni dei nominativi dei componenti corredate dai documenti previsti;
–    A seguito della scadenza dei termini di nomina , e non essendo stato emanato il decreto , le organizzazioni di cui sopra, in data 25/10/2011 hanno inviato al Presidente della Regione, All’Assessore Regionale alle Attività Produttive, al Dirigente Generale Assessorato Attività Produttive ed al Dirigente Generale Assessorato Attività Produttive Ufficio Vigilanza ed Enti, raccomandata A.R di sollecito Nomina, le ragioni del ritardo e il nominativo del responsabile del Procedimento;
–    In data 15/11/2011 veniva trasmesso ATTO DICHIARATORIO STRAGIUDIZIALE , indirizzato al Presidente della Regione e all’Assessore alle Attività Produttive ed ai Dirigenti, notificato agli stessi in data 29/11/2011, contenente la diffida ad emettere il decreto di nomina;
–    In data 22/11/2011 solo la Segreteria Generale della Presidenza regionale ci comunica di aver ricevuto la nostra richiesta del 25/10/2011 e che …..” con nota prot. 46887 del 18/11/2011, ha avviato le necessarie interlocuzioni con l’Assessorato Regionale Competente “;
–    In data 12/12/2011,  scaduti già  i termini della prorogazio,  la Segreteria Generale della Presidenza regionale tramite Fax ci comunica l’avvenuta  notifica dell’Atto dichiaratorio extragiudiziale  aggiungendo che in merito al ritardo maturato nel rinnovo è stato inviato un successivo sollecito con prot. N. 49389 del 6/12/2011 all’Assessorato competente ma che a quella data nessuna risposta è pervenuta alla Presidenza dall’Assessorato competente.
–    In data 14/12/2011 le organizzazioni hanno richiesto all Segreteria Generale della Presidenza copie delle note inviate all’Assessorato il 18/11 e il 6/12,  cosa che prontamente viene fatto in data 16/12/2001 con prot. 50918;
–    La Presidenza della Regione a seguito di interlocuzioni con il Ministero Dello Sviluppo Economico e Unioncamere Nazionale, in merito all’applicazione della normativa di riferimento, in data 29/12/2011, posto che le Associazioni hanno designato 16 componenti su 22, quindi oltre i due terzi del Consiglio, così come previsto per legge, invita  l’Assessore ad inviare urgentemente tutta la documentazione necessaria al fine di poter procedere  alla nomina dei consiglieri mediante Decreto.
–    A distanza di 18 giorni da allora l’Assessore continua ad ostacolare la nomina, vero è che ad oggi non ha ancora inviato la documentazione richiesta.
–    In data 20/12/2011 alcuni parlamentari regionali hanno presentato una interrogazione parlamentare al Presidente della Regione ed all’Assessore ,  al fine di avere chiarimenti in ordine al ritardo e alle inadempienze verificatesi in merito al rinnovo del Consiglio Camerale di Enna.
–    A seguito di tutte queste vicissitudini le Associazioni CIA, CASARTIGIANI, CNA,  CONFCOMMERCIO, CONFCOOPERATIVE, LEGA COOPERATIVE, FEDERCONSUMATORI, CGIL, con il presente documento intendono denunciare all’opinione pubblica l’inerzia dell’Assessore Regionale alle Attività Produttive e riaffermare la precisa volontà di vedersi rappresentate, ciascuno per i propri ambiti di competenza, all’interno della Camera di Commercio e di non voler rinunciare all’esercizio di questo loro diritto democratico.
Le suddette Associazioni in presenza di una palese violazione di Legge e nel denunciare la totale assenza di trasparenza e legalità invitano il Presidente della Regione On. Raffaele Lombardo ad intervenire, al fine di superare tutti gli ostacoli che stanno privando la Camera di Commercio degli Organi necessari a garantire la piena funzionalità della stessa.
Se ciò non dovesse accadere le suddette Organizzazioni, trascorsi 8 giorni da oggi, si riservano ogni piu’ ampia iniziativa, di qualsiasi natura e dunque anche di urgenza, in ogni sede competente, volta all’accertamento della situazione di inerzia sopra rappresentata, ed alla conseguente individuazione delle rispettive responsabilita’ di natura amministrativa, erariale, civile e penale.
Le scriventi Organizzazioni comunicano altresì, di avere inoltrato richiesta di incontro a S.E. il Prefetto di Enna, al fine di metterla a conoscenza di quanto si vuole perpetrare contro la nostra provincia.

Related posts