IL NUOVO GOVERNO IGNORA LE SSOCIAZIONI DEI DISABILI

Print Friendly, PDF & Email

le organizzazioni in difesa dei diritti dei disabili ( fand ovvero federazione tra le associazioni nazionali dei disabili ) nella persona del suo  presidente  regalbuto giuseppe, di concerto con: conti rosario per l’animil, vece gianluca per l’anmic, minicleri enzo per l’uic, per l’anglat  e l’arpa contino giorgio, per l’unms di leonardo giuseppe per l’ rns  il sig. matina claudio . nel corso di un’assemblea svoltasi alla fine del 2011, hanno preso atto del fatto che il presidente del consiglio – senatore mario monti, pur avendo ampliato le usuali consultazioni alle forze sociali , non ha convocato le organizzazioni che rappresentano e tutelano i disabili.

in oltre le dichiarazioni programmatiche espresse dallo stesso al senato e alla camera non mensionano minimamente la fand e i diritti dei disabili, cio contrasta  con lo spirito della convenzione delle nazioni unite sui diritti delle persone con disabilita’ , ratificata dal parlamento italiano il 3 marzo 2009 .

in particolare sottolinea il presidente fand regalbuto giuseppe  tale convenzione stabilisce che gli stati operano in concomitanza coinvolgendo attivamente le persone con disabilita’ attraverso le loro organizzazioni rappresentative.

a tale riguardo la fand provinciale insieme alla fand nazionale richiede  di essere ricevuta dal presidente del consiglio per sottoporre alla sua attenzione il proprio punto di vista sulle necessita’ dei disabili, assolutamente lese dall’attuale operato del governo, facendo leva sulle drammatiche conseguenze che l’approvazione della normativa proposta avrebbe nei confronti delle persone con disabilita’  e  nei confronti delle loro famiglie .

 

coerentemente  con i propositi di accresciuta attenzione all’equita’ sociale espressi dal presidente del consiglio m. monti ci auguriamo che essa sia estesa cosi’ alle categorie piu’ vulnerabili .

 

 

 

 

About Post Author

Related posts