DARIO CARDACI SU ACCORPAMENTO ISTITUTI SCOLASTICI: “VINCE IL BUON SENSO, IL DIMENSIOMAMENTO AVVERRÀ IN MODO VERTICALE”

Print Friendly, PDF & Email

Vince il buon senso: il dimensionamento degli istituri scolastici del Comune di Enna avverrà in modo verticale. E’ questa la conclusione a cui è giunto il Consiglio Comunale, che ha approvato una mozione all’unanimità in questo senso. dopo la delibera adottata dalla Giunta che prevedeva la fusione orizzontale della scuola media Pascoli con la Garibaldi, come si ricorderà, le opposizioni avevano promosso una mozione in senso opposto; auspicando cioè la creazione di istituti comprensivi per far si che ogni quartiere potesse contare su una scuola contigua sia dal punto di vista territoriale che di contenuti. Nel frattempo l’innalzamento da 300 a 400 alunni per il mantenimento dell’autonomia, sancito dalla normativa nazionale, ha indotto la maggioranza dei sindacati a convergere sull’ipotesi della verticalizzazione e di conseguenza l’Amministrazione si è aperta a questa soluzione, consentendo un accordo politico di sintesi che sbloccasse la situazione. “Ha vinto la logica, il buon senso, è stato evitato uno scontro dirompente che avrebbe portato a divisioni maggiori su un problema delicato come questo. Da parte nostra la soddisfazione di avere raggiunto l’obiettivo che ci eravamo proposti: una scuola per ogni quartiere, un servizio alla Città ed alle tante famiglie che in questo senso ci hanno incoraggiato”. E’ questa la dichiarazione conclusiva di Dario Cardaci, primo fiirmatario della mozione delle opposizioni. Ora l’Amministrazione modificherà la delibera approvata a Novembre e trasformerà la sua proposta in modo tale che vengano istituiti quattro Istituti comnprensivi, due ad Enna Alta ( S.Chiara e Pascoli – De amicis e Garibaldi) e due ad Enna Bassa-Pergusa) che manterranno il nome degli istituti storicamente più importanti. Il Sindaco forte di tale delibera porterà in sede regionale la nuova determinazione. Il tutto entro la fine di questo mese.

Related posts