L’ON PAOLO COLIANNI FAVOREVOLE AL COMMISSARIAMENTO DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI ENNA

Print Friendly, PDF & Email

“Sono assolutamente contrario all’accorpamento della camera di commercio di Enna con quella di Caltanissetta e chi dice il contrario mente sapendo di mentire”. Paolo Colianni, deputato regionale dell’Mpa, chiarisce la questione sulla vicenda del paventanto accorpamento delle due camere di commercio. Colianni fissa alcuni paletti e ritiene un passo iimportante il commissariamento operato dalla regione siciliana. Dice Colianni: “Sono contrario all’accorpamento ma favorevole al commissariamento della camera di commercio. E’ fondamentale, finalmente, cominciare a fare un po’ di pulizia. Il commissariamento permetterà una elezione legittima di tutti gli organi democratici e metterà fine alle strumentalizzazioni e agli orticelli di potere che si sono creati. La Camera di commercio di Enna resta un importante presidio del territorio che rappresenta il mondo delle imprese. L’elezione dei nuovi organi gli permetterà da avere il ruolo che merita nello scacchiere economico regionale”.

Poi Colianni risponde a Maurizio Prestifilippo presidente della Confcommercio che ieri aveva accusato Colianni di essere favorevole all’accorpamento delle camere di commercio di Enna e Caltanissetta.

“Quello di Maurizio Prestifilippo – dice Colianni – è l’urlo di chi, come lui, fa parte di una classe dirigente ormai defenestrata che ha gestito nel peggiore dei modi il potere nell’ennese in questi anni. Prestifilippo, pur di recuperare un minimo di credibilità politica che ormai non ha più, si appiglia a qualsiasi cosa e mette in giro vere e proprie bufale. Io – conclude Colianni – non ho mai detto di essere d’accordo all’accorpamento”.

Sulla vicenda interviene anche Giuseppe Mattia, coordinatore  per l’Mpa dell’area sud della provincia di Enna: “Chi si oppone al commissariamento della Camera di Commercio si oppone al cambiamento. E’ invece un segnale importante volto a scardinare dopo venti anni il sistema di potere in provincia di Enna. Mi auguro che dopo l’Asi e la Camera di commercio il presidente della Regione Raffaele Lombardo metta le mani nella gestione dell’acqua e dei rifiuti”

Related posts