I SINDACATI DEGLI INQUILINI CHIEDONO INCONTRO CON L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE PER DARE UNA CONCLUSIONE ALLA REGOLARIZZAZIONE E VENDITA DEGLI ALLOGGI POPOLARI COMUNALI.

Sa di ultimatum la richiesta di incontro inviata all’Amministrazione Comunale  dai sindacati di categoria CGIL CISL e UIL, infatti i segretari Provinciali di SUNIA SICET UNIAT, scrivono al Sindaco di Enna e agli assessori al ramo, per avere un incontro, al fine di approntare un tavolo di trattativa per cercare di risolvere il gravoso e oramai improrogabile problema degli alloggi popolari di proprietà del Comune di Enna. Come si ricorderà gli alloggi assegnati cinquanta anni orsono, finalmente nei primi mesi del 2009, sono stati, dopo una lunga trattativa fra la precedente Amministrazione e il SUNIA SICET e UNIAT , regolarizzati con contratti di locazione che hanno dato agli assegnatari il diritto e dovere degli alloggi anticamente assegnati. Gli stessi si sono dovuti sobbarcare anche l’onere del pagamento di arretrati che si erano nel frattempo accumulati e non per loro incuria. Ad oggi solo pochi irriducibili vecchi assegnatari  non sono in regola e continuano ad abitare senza contratto di locazione. La beffa resta per tutti quelli che si sono regolarizzati e che attendono ormai da anni la vendita degli alloggi in loro possesso, tra l’altro, come concordato fra Comune e Sindacati in un protocollo d’intesa che prevedeva la vendita entro i due anni della regolarizzazione. Nel frattempo gli immobili proprio per la mancanza di opere di recupero, stanno subendo un ulteriore ammaloramento che rischia di diventare irreversibile. I Sindacati auspicano una risoluzione immediata della vertenza, che in alternativa non potrà essere che risolta con un ricorso collettivo degli assegnatari all’Autorità Giudiziaria.

About Post Author