KORE ENNA: L’affitto dEI locali è stimato in circa € 1.500.000,00 (unmilionecinquecentomila/00) annuo, ma la provincia di enna continua aD offrirli in comodato d’uso gratuito nonostante i forti problemi economici.MOZIONE DEL CONSIGLIERE CACCIATO.

Print Friendly, PDF & Email

I sottoscritti consiglieri provinciali Salvatore Cacciato e Giuseppe Regalbuto, facendo seguito alle ripetute richieste di notizie e problematiche circa i locali di proprietà di questo Ente Provincia in uso all’Università Kore (vedi interventi del consigliere Cacciato durante le varie riunioni consiliari e nello specifico del 11 e 18 giugno 2012)  e, p r e m e s s o   c h e •    i locali in uso all’Università Kore sono di proprietà della Provincia Regionale di Enna; •    detti locali sono stati dati in comodato al Consorzio Ennese Universitario; •    gli scopi del Consorzio Ennese Universitario sono esauriti e tra l’altro è un ente che andrebbe dismesso;
•    il valore potenziale di affitto di tali locali è stimato in circa € 1.500.000,00 (unmilionecinquecentomila/00) annuo; •    complessivamente per l’anno 2012 l’Ente Provincia ha pagato per questi locali tasse (IMU) per un importo di circa € 100.000,00 (centomila/00);
•     la Provincia Regionale di Enna, a causa delle pesanti decurtazioni sui trasferimenti correnti dello Stato e della Regione, si trova in difficoltà e impotente a formulare progetti per lo sviluppo del territorio, per la stabilizzazione dei precari, per creazioni di opportunità di lavoro, ecc.;
•    non si riscontra alcun beneficio per la collettività, come controparte della perdita del canone di affitto dei locali sopra citati. Gli studenti dell’Università Kore pagano tasse e rette universitarie molto al di sopra delle pubbliche università italiane;
•    ad avviso degli scriventi si potrebbe riscontrare un indebito arricchimento da parte di soggetti privati a danno della Provincia Regionale di Enna;

La presente mozione per impegnare l’Amministrazione Provinciale ad adottare le misure necessarie per il rientro in pieno possesso dei locali in uso all’Università Kore.
Qualora si ritiene ancora utile, iniziare una trattativa con l’Università Kore per stabilire:
1)    canone di affitto;
2)    presenza di rappresentanti della Provincia nel C.d.A. della Fondazione Kore;
3)    richiesta all’Università Kore di abbassare le tasse a carico degli studenti equiparandole a quelle delle università pubbliche.
Inoltre in autotutela di questo organo e della stessa Amministrazione Provinciale, si chiede al Segretario Generale di verificare la liceità degli atti posti in essere nei vari passaggi che riguardano la concessione del comodato d’uso dalla Provincia al CEU e da quest’ultimo ad altri enti privati o pubblici.
Si chiede altresì conoscere se siano state rilasciate a dipendenti di questa Provincia, dirigenti e non, autorizzazioni a svolgere incarichi per conto dell’Università Kore.

I Consiglieri
Salvatore Cacciato
Giuseppe Regalbuto        

Related posts