Nomina al Gal Rocca di Cerere. Se ne ritorna a parlare in III e I commissione.

Print Friendly, PDF & Email

La questione sollevata nei mesi scorsi dal consigliere provinciale Alfredo Colianni relativamente alla nomina dell’assessore all’Ambiente, Giuseppe Amato, alla presidenza del Gal Rocca di Cerere ritorna ad animare il dibattito politico alla luce del recente parere inviato al presidente del Consiglio, Massimo Greco dal direttore generale dell’Ente, Graziella Morreale. Un parere sollecitato dal consigliere Colianni che ha ravvisato nella nomina “un atto illegittimo ed arbitrario e politicamente scorretto in assenza di un provvedimento del presidente della Provincia che di fatto ne avrebbe dovuto indicare il nome”. Nella  nota fatta pervenire al presidente del Consiglio si legge testualmente: “Art 17 dispone che la società è amministrata da un consiglio di amministrazione composto da unici membri anche non soci: cinque in rappresentanza della parte pubblica e sei in rappresentanza della parte privata. Gli amministratori della parte pubblica sono designati quanto a due consiglieri dalla Provincia Regionale. A seguito di apposita ricerca non risulta che sia stato adottato alcun atto della Giunta o del presidente della Provincia  avente ad oggetto “ nomina assessore Amato a componente degli organismi della società consortile Gal Rocca di Cerere, né designazioni o nomine di altri componenti della Giunta in altri Enti”. Alla luce di quanto scritto dal segretario Generale il consigliere Colianni chiede al Presidente di riferire in aula.“ Sono stati- a detta del consigliere Colianni- violati principi amministrativi e disattesi accordi politici. L’articolo  36 dello statuto della Provincia stabilisce inoltre che gli assessori non possono essere nominati dal Presidente per incarichi in altri enti anche se in rappresentanza della Provincia”. Della problematica ne ha discusso stamani la III Commissione Attività produttive la quale ha deliberato di coinvolgere anche la prima commissione e di invitare il direttore generale a relazionare in merito.

Related posts