Rimborso quota tariffa depurazione versata ad AcquaEnna

Print Friendly, PDF & Email

La Sentenza della Corte Costituzionale n. 335 del 10.10.2008 ha sancito l’incostituzionalità del pagamento della quota di tariffa relativa al servizio di depurazione, nel caso in cui l’Utente non ne usufruisca. Di seguito, la Legge n. 13 del 27/02/2009 – art 8 sexies – di conversione del Decreto Legge 30 dicembre 2008 n.208 recante “Misure straordinarie in materia di risorse idriche e di protezione dell’ambiente” – ed il Decreto Attuativo del Ministero dell’Ambiente del 30 settembre 2009, pubblicato sulla G.U. dell’8 febbraio 2010, n.31, recante “Individuazione dei criteri e dei parametri per la restituzione agli utenti della quota di tariffa non dovuta riferita al servizio di depurazione”, hanno individuato i criteri e le modalità per la restituzione degli importi non dovuti. Verifica utenza. Per verificare se la Sua utenza rientra nell’elenco degli aventi diritto pubblicati dal gestore Acquaenna è sufficiente compilare i seguenti campi indicando il Comune in cui è ubicata la propria utenza e il Numero Cliente indicato in alto a sinistra della fattura; sarà così possibile sapere subito se si ha diritto al rimborso della quota di tariffa riferita al servizio di depurazione eventualmente pagata e non dovuta. 

Related posts