La Polizia di Stato di Enna “salva” un viaggio di istruzione

Print Friendly, PDF & Email

Nella giornata del 1 aprile 2019, la Polizia Stradale, a seguito di controlli stradali effettuati nell’ambito del progetto “Gite sicure”, ha assicurato l’incolumità di una scolaresca che viaggiava su di un autobus avente gravi carenze strutturali al sistema frenante, scongiurando il peggio. In particolare, gli operatori del Distaccamento Polizia Stradale di Nicosia, nell’ambito di un servizio congiunto effettuato con l’impiego dei Centri Mobili di Revisione nei pressi dello svincolo “Dittaino”, hanno sottoposto a controllo un autobus impegnato nel trasporto di una scolaresca per una visita guidata. Nella circostanza, a seguito di un approfondito controllo, gli Agenti hanno accertato gravi carenze strutturali inerenti al sistema frenante oltre che il malfunzionamento delle luci di arresto. A seguito di ciò il pullman veniva immediatamente sospeso dalla circolazione ed al conducente veniva intimato di non proseguire la gita scolastica. Continua incessantemente l’opera della Polizia Stradale, da sempre impegnata nei controlli dei trasporti su strada, predisposti nell’ambito di un protocollo di intesa sottoscritto con l’Ufficio Scolastico Provinciale di Caltanissetta/Enna, che si innesta all’interno di un più ampio programma a livello nazionale denominato “Gite Sicure”, concernente i controlli degli autoveicoli e dei conducenti impiegati per lo svolgimento dei viaggi di istruzione e finalizzato al miglioramento delle condizioni di sicurezza a tutela dell’incolumità degli studenti e dei docenti trasportati. È la seconda volta, nel giro di pochi giorni, che grazie all’intervento della Polizia Stradale di Enna sono state evitate possibili conseguenze tragiche per la sicurezza degli alunni e delle loro insegnanti.

Related posts