Settimana europea federiciana 2019 Domani il via agli eventi

Print Friendly, PDF & Email

Parte acquisendo un nuovo sostegno la Settimana europea federiciana 2019 che, oltre alla Medaglia del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella annunciata dalla promotrice Cettina Rosso in conferenza stampa a Palazzo dei Normanni la scorsa settimana, ha ricevuto il patrocinio della Prefettura di Enna con a capo Giuseppina Scaduto che ha espresso attestati di stima alla manifestazione giunta alla sua tredicesima edizione.

La manifestazione, con eventi in calendario fino domenica prossima, si apre domani con appuntamenti che interesseranno la mattinata, il pomeriggio e la serata.

Si comincia alle 9.30 in Galleria Civica, Palazzo Chiaramonte con il Focus sull’Europa “Ripartiamo dai giovani per una nuova Europa” e seminario su: “Dai clerici vagantes alla generazione Erasmus”. Intervengono Cettina Rosso, presidente della Casa d’Europa di Enna, Maurizio Dipietro, sindaco di Enna, Giovanni Cafeo, presidente dell’Intergruppo Federalista europeo all’Ars. Presiede la mattina di studi Roberto Di Maria, preside della facoltà di Scienze economiche e giuridiche all’Unikore. Le relazioni sono curate da Giuseppe Vecchio dell’università di Catania, Carlos Isidro Fruhbeck Moreno della Kore, Lorenzo Floresta, project management e Francesco Colianni, assessore agli Eventi di Enna.

La partecipazione è libera.

Nel pomeriggio si continua alle 18 in piazza Duomo con l’annuncio dell’inizio della Settimana europea federiciana da parte del Castellano Riccardus De Trentennaria (Gaetano Libertino), con l’animazione medievale curata dai tamburi del quartiere ‘U Pupulu e dagli allievi musicisti dell’istituto comprensivo Neglia-Savarese, con la collaborazione del Comitato di quartiere Lummardì.

Figuranti in abiti storici, rappresentanti degli otto quartieri in lizza per il Palio federiciano e staff della Settimana federiciana entreranno poi in chiesa madre per l’omaggio a Maria Santissima della Visitazione, la cerimonia di benedizione con omelia di monsignor Vincenzo Murgano, parroco del Duomo, e il canto gregoriano Salve Regina della corale Maria Santissima della Visitazione.

La serata prosegue infine al caffè letterario Al Kenisa dove dalle 20 in poi le porte saranno aperte per una degustazione di vini siciliani e prodotti tipici locali battezzata Un brindisi a Federico. Ingresso su prenotazione.

Related posts