LEONFORTE. LE ISTITUZIONI, LA FAMIGLIA E LA PRO LOCO RICORDANO ELISA VALENTI, VITTIMA INNOCENTE DI MAFIA

Print Friendly, PDF & Email

Enna, 27 giugno 2019 – Il 30 giugno 1999 veniva uccisa a Leonforte, assieme al fidanzato Filippo Musica, la giovane Elisa Valenti, ritenuta evidentemente un mero “danno collaterale” dal commando di assassini di Filippo. 

Il 29 giugno 2019, un giorno prima che ricorrano i vent’anni dal delitto, l’associazione Pro Loco di Leonforte, la famiglia della vittima e le Istituzioni ricordano Elisa, che a soli 23 anni pagò con la propria vita la sfortuna di essersi trovata nel posto sbagliato al momento sbagliato. La giovane è stata riconosciuta dal Ministero dell’Interno come “vittima innocente di mafia”.

L’evento commemorativo si terrà presso il giardino di Villa Bonsignore, a Leonforte, sabato 29 giugno, alle ore 10,30. 

Interverranno il sindaco di Leonforte Salvatore Barbera, l’assessore comunale alla Legalità e alla Trasparenza Nino Ginardi, la preside del Liceo Artistico di Enna Graziella Bonomo e il senatore del Movimento 5 Stelle Fabrizio Trentacoste che, recentemente, ha presentato un disegno di legge al Senato sull’equiparazione delle Vittime di Mafia alle Vittime del Terrorismo. 

Modera e coordina la giornata in memoria di Elisa il giornalista e presidente della Pro Loco Josè Trovato.

Sarà inaugurato il quadro donato dal Liceo artistico “L. M. Cascio” di Enna: un omaggio stupendo, un ritratto raffigurante Elisa, che l’associazione Pro Loco posizionerà all’interno del salone della Villa Bonsignore. 

Infine, una studentessa del Liceo Artistico narrerà “Il Cantastorie racconta – La storia di Elisa”. 

La partecipazione è aperta a tutti.

(Visited 2 times, 1 visits today)

Related posts

Leave a Comment