ASP Enna. In piena attività il Progetto “Approcci pericolosi, ovvero giovani e droghe tra rischio e piacere”

Print Friendly, PDF & Email

L’Azienda Sanitaria Provinciale di Enna ha lanciato, in collaborazione con il Dipartimento delle Politiche Giovanili e del Servizio Civile, il progetto “Approcci pericolosi 2, ovvero giovani e droghe tra rischio e piacere”, affidando proprio a dei giovani, di età compresa tra diciotto e ventotto anni, il compito di informare i propri coetanei sui rischi associati all’uso di sostanze psicoattive, ai comportamenti addictive e alle problematiche a questi associate (come la sicurezza stradale e le malattie a trasmissione sessuale MST).
Gli otto volontari, dopo un periodo di formazione su temi specifici legati alle dipendenze e alla comunicazione con i giovani, hanno prodotto del materiale informativo/divulgativo del quale si sono serviti e si serviranno prossimamente per raggiungere i ragazzi e le ragazze che frequentano le scuole medie inferiori, le scuole medie superiori e l’Università Kore di Enna, anche in maniera indiretta attraverso i loro genitori.
L’obiettivo del progetto è quello di presentare il Ser.T e il Dipartimento delle Dipendenze Patologiche come riferimento per tutti gli adolescenti, i preadolescenti e i loro genitori, in merito a tutte quelle problematiche che in questa delicata fascia di età possono manifestarsi.
Il progetto è già stato inserito in diverse iniziative sia all’interno delle scuole che in occasione di alcuni eventi pubblici e privati, come la Giornata della Salute, la Giornata della Guida Sicura, l’Infiorata di Nicosia.
Anche le scuole guida dei quattro distretti sanitari sono state coinvolte per ciò che riguarda i temi della guida in stato di ebbrezza e sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.
Prima della conclusione del progetto, i volontari offriranno altre consulenze sui difficili temi legati al rischio e all’adolescenza in molteplici contesti, tra i quali l’attività di divulgazione che si svolgerà giorno 20 luglio 2019 presso SICILIA OUTLET VILLAGE, in collaborazione con le forze dell’ordine.
Il Direttore del Dipartimento Salute Mentale, dr. Giuseppe Cuccì, e il Dsirettore dell’UOC Dipendenze Patologiche Dell’Aera evidenziano, a tal proposito, che nel pomeriggio di sabato 20 luglio, presso Sicilia Outlet Village, i volontari del Servizio Civile, affiancando gli operatori dei SER.T (Servizi per le Tossicodipendenze) di Enna, Piazza Armerina e Nicosia e gli operatori dei progetti specifici contro le dipendenze e il Gioco d’Azzardo Patologico, denominati P.A.I. e Just a game, si occuperanno di fornire consulenze informative, distribuire materiale divulgativo e offrire l’opportunità di provare un percorso di similuzione in cui sperimentare gli effetti dello stato di ebbrezza alcolica, dell’assunzione di sostanze e della condizione di sonno e fatica.

Related posts

Leave a Comment