Attivato al Castello di Lombardia il ticket per l’accesso ai beni monumentali.

Print Friendly, PDF & Email

Dichiarazione del Sindaco di Enna sul varo del sistema di pagamento per l’accesso ai beni monumentali: “Il varo del sistema dei ticket per l’accesso ai beni monumentali del Comune di Enna è un altro obiettivo raggiunto del programma di governo dell’amministrazione, che ci allinea con tutte le altre realtà dove questi beni vengono valorizzati e nelle quali si ha la consapevolezza che la valorizzazione di tali beni non può prescindere da una partecipazione economica anche dei fruitori.
Da oggi, quindi, facciamo ciò che è normale fare, senza chiedere nulla che non sia doveroso chiedere, facendo in modo di valorizzare i nostri beni monumentali con queste nuove risorse fondamentali per la manutenzione e la loro valorizzazione innescando in circolo virtuoso che porterà ad una maggiore attrattività del bene stesso e dunque ad un più sostanzioso richiamo turistico con le benefiche conseguenze in ordine allo sviluppo economico locale che è facile immaginare.
Stimiamo, infatti, di incassare somme che potrebbero oscillare, tra i cento ed i centocinquanta mila euro l’anno e che saranno interamente reinvestiti nei beni monumentali accrescendone il valore.
Enna ha già segnato in questi ultimi anni una costante crescita turistica, frutto di altri interventi che avevamo in programma e che abbiamo realizzato. Oggi si compie un ulteriore passo in avanti e da domani lavoriamo per realizzare il grande sogno, il primo museo multimediale sul mito del ratto di Proserpina.
Si tratta di un impegno ambizioso che seguo personalmente quasi quotidianamente. Ci sono procedure di legge che vanno rispettate, che hanno dei tempi e che noi stiamo cercando di accelerare il più possibile. Speriamo in primavera di portare a casa anche questo risultato”.

Related posts