Il Liceo Linguistico Martin Luther King di Agira. La Storia di una scuola. Di Palma Sberna

Print Friendly, PDF & Email

Agira – Il liceo linguistico è nato  ad Agira, il 23 ottobre del 1989  fortemente voluto dall’allora Presidente della Provincia, Giuseppe Genovese e dall’ assessore provinciale  alla Pubblica Istruzione, Carlo Di Franco  che già all’epoca avevano compreso le incredibili potenzialità di una scuola simile. Un compleanno che non è solo un momento celebrativo della fondazione dell’ Istituto ma ha lo scopo di ripercorrere il percorso di una piccola scuola di provincia nei suoi 30 anni che per un certo verso sembrerebbe svanire in una serie di immagini e ricordi, ma esaminato adeguatamente risulta invece una buona traccia di recupero non solo della memoria affettiva esclusivamente scolastica ma una valida spia che entra nel vivo della dinamica sociale, economica e naturalmente didattico culturale, punto di riferimento per la comunità di Agira e dei paesi limitrofi. Il nostro Istituto, infatti, in questi anni, ha sempre coinvolto i ragazzi non solo in un percorso di apprendimento ma anche in un percorso formativo di cittadinanza e di questo ne siamo orgogliosi.

Perché festeggiamo proprio la data del 23 ottobre?

Fu in quella data che  9 alunne, provenienti da Agira, da Regalbuto e da Troina ad Agira,  iscritte al liceo linguistico di Enna furono  trasferite nella sede di Agira.

La realtà dei primi anni del nostro Istituto, considerando la sua primitiva formula di sezione staccata dal liceo Lincoln di Enna, fu abbastanza tranquilla. La preside Iannotta faceva la spola da una sede all’altra con grande spirito di abnegazione. Il 24 febbraio 1992, ottenuta l’autonomia, a reggere le sorti del liceo fu il prof Aldo Petralia. Nel 1994 l’Istituto fu intitolato  a M.L.king. L’01 novembre 1997, divenne preside il prof Sammartino Giuseppe che resse l’istituto fino all’anno scolastico 2010-11.Il 23 aprile del 2001 l’Istituto fu trasferito nella sede attuale di via Scaletta e cominciò a consolidarsi in merito al numero degli alunni, la popolazione scolastica continuò a crescere costantemente, infatti fu necessario che l’ente provincia affittasse altri locali dal sig Biondi. Durante la Dirigenza del Prof Sammartino la scuola rinnovò la sua vitalità affermandosi in vari settori culturali e operativi. Principale la funzione socio culturale  che l’istituto esercitava nell’ambiente con conferenze, incontri – dibattito degli alunni con personalità della cultura, della magistratura e della medicina. Sono state incoraggiate iniziative culturali, scolastiche, parascolastiche atte a vivificare la vita dell’Istituto favorendo frequenti collegamenti e relazioni col mondo esterno. La partecipazione degli alunni del nostro Liceo alle più svariate manifestazioni culturali, concorsi e competizioni scolastiche ha fatto registrare frequenti affermazioni in ambiti locali, regionali e nazionali. Nel 2001 con un concorso indetto dall’aliance francais i nostri alunni realizzarono un cortometraggio e si classificarono  primi a livello nazionale.

Nel 2007 una nostra alunna ha vinto il primo premio regionale promosso da Orienta Sicilia. Nello stesso anno gli alunni che hanno realizzato un cortometraggio in occasione del bicentenario della nascita di Giuseppe Garibaldi hanno vinto una crociera a Caprera.

Con argomenti che spaziavano dall’ambiente sostenibile, all’immigrazione, alla crisi economica, al femminicidio, il Liceo Linguistico ha partecipato all’iniziativa del “Newspapergame” promossa dal quotidiano “La Sicilia”, vincendo per sette anni ininterrottamente, rispettivamente cinque volte nella sezione “Miglior pagina provinciale” e due volte nella sezione “Miglior pagina regionale”. Nel 2010, gli alunni del King hanno vissuto  un’esperienza interessante e fruttuosa di scambio culturale, accogliendo  53 ragazzi  accompagnati  da 7 docenti e da Santo Sammartino,  docente in lingua inglese di storia antica della School Year Abroad di Viterbo, un college dove per un anno sessanta studenti americani studiano la storia, l’arte e la cultura italiana.

Con la conclusione del servizio del preside Sammartino, nel 2011 il Liceo ritorna alle sue origini con l’accorpamento alla sede del linguistico di Enna, diretto dal preside Petralia. Sotto la costante minaccia di soppressione la popolazione scolastica dell’Istituto subisce una notevole contrazione di alunni. Nell’anno scolastico 2012-13 l’Istituto diventa statale con la reggenza del Dirigente Angelo Moceri.

L’anno successivo, l’incombente eredità della presidenza  passerà al dirigente Angelo Di Dio. A distanza di 30 anni, chi siamo? Facciamo parte della grande famiglia Lincoln che oltre al linguistico di Enna comprende il settore tecnologico ed economico, guidati dal caro Dirigente Angelo Di Dio, punto di riferimento per studenti e docenti, un uomo disponibile all’ascolto, al confronto che è riuscito a stabilire relazioni  aperte e amichevoli. Dopo 30 anni l’Istituto ‘Lincoln “ di Agira conta 160 studenti, due corsi completi.  Attraverso la realizzazione di due PON sono state implementate le attrezzature tecnologiche per adeguare il Liceo alle moderne esigenze formative e didattiche richieste dall’utenza. Oggi la nostra è una scuola pronta a  recepire la varietà di impulsi provenienti dal territorio, trasformandoli in progetti rispondenti alle esigenze degli utenti. Un liceo che per le peculiarità del suo corso di studi ben si inserisce nel contesto agirino. Un paese dal passato glorioso, ricco di eventi storici, leggendari, religiosi, mitologici e un presente che accomuna Agira ad altri paesi dell’entroterra siciliano: spopolamento, disoccupazione. Gli alunni studiano le culture, le lingue, le tradizioni dei popoli europei ed extraeuropei in cui si parlano l’inglese, il francese, il tedesco, lo spagnolo e da quest’anno scolastico anche il cinese, imparano le moderne tecnologie sfrecciando verso il futuro.

Ma siamo anche la scuola che ha saputo affrontare difficoltà, sacrifici, ostacoli, e sempre li ha superati come faremo anche nei prossimi anni per continuare ad arricchire l’offerta formativa rivolta ai nostri studenti e il 23 aprile del 2001, accompagnato dagli assessori provinciali Giovanni Composto e Nicola Gagliardi e dal presidente della Provincia regionale di Padova, Vittorio Casarin che si trovava ad Enna in occasione della presentazione dello sportello telematico E.Labor, fu proprio il dott Galvagno ad inaugurare  i nuovi locali del liceo linguistico provinciale in via Scaletta.

Il dott Guarino è il settimo commissario del Libero Consorzio di Enna dal 31 gennaio 2018, è conosciuto in provincia per aver ricoperto la carica di questore di Enna dall’agosto 2012 fino a dicembre 2015. Agli alunni che attualmente frequentano il nostro liceo è noto perché è stato presente nella festa di accoglienza per le classi prime  l’anno scorso e l’11 aprile di quest’anno si è svolta un’interessante conferenza sul tema “La riserva di Pergusa: un’opportunità per il territorio”. Grazie all’idea del dott Guarino, è stato realizzato un video che presenta le ricchezze naturali di Pergusa, la villa Zagaria e il campo di germoplasma. Il contenuto del video è stato tradotto in francese, spagnolo e tedesco dagli alunni del nostro liceo linguistico con l’aiuto dei docenti Germanà, L’Acqua,Sayia, Liccardi, Errigo,Pisano e Vicari Franca. La proiezione dei video tradotti in francese, spagnolo e tedesco è stata introdotta da un’alunna, che ha illustrato il complesso lavoro di traduzione, grazie al quale gli alunni hanno potuto ampliare la loro conoscenza linguistica e culturale. Tra una proiezione e l’altra, alcuni alunni  hanno letto e commentato brani sul mito di Proserpina tratti da Ovidio, Diodoro Siculo, Cicerone e Claudiano.

Le amministrazioni comunali, che si sono succedute  nel corso dei 30 anni hanno dimostrato la massima attenzione verso il nostro Istituto.  Il rapporto tra le due realtà, scuola e Comune è stato positivo e ha visto entrambi i soggetti impegnati a garantire l’attuazione del diritto allo studio con un atteggiamento di disponibilità e ascolto reciproco. Non più, quindi, entità diverse e con diverse finalità, ma complementari che condividono una mission di territorio assieme per un servizio di promozione dello sviluppo sociale, culturale ed economico della comunità locale.

A tal proposito nel 2005, mentre gli alunni si preparavano a sostenere le certificazioni linguistiche esterne presso gli enti accreditati, acquisivano competenze per poter svolgere il ruolo di guide turistiche della città di Agira. “Un viaggio tra le meraviglie del patrimonio artistico e culturale della città di Agira in quattro lingue” è uno dei progetti realizzati dagli alunni del liceo con l’ausilio di uno storico, di un architetto e coordinato dalle professoresse Germanà Francesca Maria e Graziella Leanza. La preziosa guida, stampata grazie all’allora sindaco di Agira, Rosario Sanfilippo e all’assessore alla Pubblica Istruzione Palma Bevacqua, costituisce, oggi, una fonte di materiale a disposizione di tutti gli studenti che vogliono dilettarsi nel ruolo di guida turistica

Importante dal punto di vista formativo la convenzione firmata, grazie all’allora sindaco di Agira Gaetano Giunta ed al suo vice Maria Vaccaro che hanno fortemente creduto nel progetto, col  dott. Nicola Sanfilippo, amministratore delegato della società “Sicily Outlet Village con la quale diversi alunni sono stati  impegnati in uno stage presso l’infopoint.

 Alle occasioni create dagli eventi annuali, quali la sagra della cassatella, alla quale gli alunni del Linguistico partecipano dall’anno 2009, si uniscono gli anniversari, da ultimo il ricordo dei settant’anni dallo sbarco degli alleati, con la commemorazione dei soldati  canadesi morti nella battaglia di Agira del 28 luglio 1943 e seppelliti presso il cimitero canadese di Agira. Infatti, Il 28 luglio 2013 i nostri alunni erano a fianco dei numerosi Canadesi, venuti per commemorare i loro eroi, mettendosi a disposizione come interpreti e guide.

L’attuale Sindaco Maria Greco condivide con entusiasmo le manifestazioni promosse dall’Istituto sostenendoci in ogni occasione. Da ricordare  la conferenza “Nel mondo che vorrei speranza già ci sei” con il prof Mannino, presidente del parlamento della Legalità, ogni anno il sindaco è presente alle feste d’accoglienza degli alunni del primo anno. Possiamo affermare che l’intera amministrazione ha la consapevolezza  che il futuro della scuola si pianifica insieme alle Istituzioni scolastiche, elaborando strategie che consentano di leggere i bisogni e trovare risposte.

(Visited 1 times, 1 visits today)

Related posts

Leave a Comment