Coro Passio Hennensis Sabato e domenica stage con Giovanni Mirabile

Print Friendly, PDF & Email

Arriva a Enna Giovanni Mirabile, pianista, direttore e didatta apprezzato a livello internazionale con la passione per il coro polifonico. Sarà in città sabato 18 e domenica 19 gennaio per condurre uno stage di perfezionamento vocale e corale riservato a 70 coristi del coro Passio Hennensis.

Il corso si svolgerà in pieno centro storico, tra i locali del convento di San Giuseppe e il teatro Garibaldi ed è organizzato della formazione diretta da Giovanna Fussone e presieduta da Gabriella Cammarata, corale si prepara alle lunghe esibizioni di musica sacra del repertorio pasquale legate ai riti della Settimana santa ennese alle porte.

“Mirabile è uno straordinario musicista che tiene master in tutta Italia e che ci onora con la sua presenza e professionalità – commenta il direttore Fussone – l’obiettivo del suo corso di perfezionamento è migliorare la capacità esecutiva, la vocalità e l’interpretazione del suono corale”. Non solo impostazione vocale e intonazione però: “Abbiamo fortemente voluto Mirabile tra noi perché vogliamo metterci alla prova, misurare le nostre capacità e avere l’aiuto di un esperto – aggiunge la presidente Cammarata – siamo sicuri che questa esperienza sarà per tutti noi un arricchimento musicale e umano”.
Presenti alla due-giorni anche un gruppo di studenti del liceo musicale Napoleone Colajanni di Enna, guidato da Maria  Silvia Messina, con il quale il Coro Passio Hennensis è convenzionato. A coadiuvare Mirabile sarà il giovane pianista ennese Antonio Menzo. L’iniziativa gode del patrocinio del comune di Enna.

Giovanni Mirabile, messinese, classe 1974, è pianista, direttore e didatta. Ha fondato il coro polifonico “Ouverture” 25 anni fa. Scelto dall’Ars Cori come primo direttore del Coro giovanile regionale, è fondatore e direttore di molti gruppi scolastici nazionali, con i quali ha vinto premi in numerosi concorsi. Ha composto brani per coro e orchestra, tra cui l’Inno ufficiale dei borghi più belli d’Italia.
Trasferitosi a Roma ma senza perdere mai il contatto con la sua regione, per cinque anni è stato maestro collaboratore presso i cori di voci bianche dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia. Attualmente dirige il coro lirico-sinfonico Ioc (International Opera Choir), con il quale ha realizzato concerti con direttori di chiara fama e registrato diverse colonne sonore di film tv e fiction come “La porta rossa”, “Cetto c’è”, “Mare fuori” (in cui ha coinvolto i “piccoli cantori” di Barcellona Pozzo di Gotto); ha preparato i cori dei cine-concert “Il gladiatore” presso il Circo Massimo e il Colosseo, e “Harry Potter 3” presso la Sala “Santa Cecilia” dell’Auditorium Parco della Musica. E’ il responsabile della formazione docenti presso l’associazione “Europa inCanto”, e per questa tiene corsi nei teatri di tutta Italia, tra cui il San Carlo di Napoli, il Teatro Argentina di Roma, il centro di Cultura Italiana di Bruxelles. Ha diretto Aida e Turandot, e ha partecipato ad approfondimenti su Rai Scuola.
Chiamato in giuria al concorso internazionale “Chorus Inside” di Roma, recentemente gli è stato conferito il prestigioso premio “Antonello da Messina” per la musica.
Viene invitato a tenere corsi e masterclass in tutta Italia.

(Visited 20 times, 1 visits today)

Related posts

Leave a Comment