Eseguita ordinanza di allontanamento dalla casa familiare e divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa nei confronti di un cittadino di Piazza di 33 anni

Print Friendly, PDF & Email

I militari della Stazione di Piazza Armerina hanno eseguito un’ordinanza di applicazione della misura cautelare personale dell’”Allontanamento dalla casa familiare” e del “Divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa”, nei confronti di un giovane del luogo, già noto alle F.F.O.O.. La vicenda scaturisce dai continui maltrattamenti in famiglia subiti dalla convivente dell’uomo. Infatti, solo negli ultimi 10 giorni, le Forze dell’Ordine sono intervenute due volte presso l’abitazione del giovane, poiché allertati da richieste di soccorso, giunte sul Numero Unico di Emergenza 112, per i maltrattamenti subiti dalla compagna.
In entrambe le occasioni, l’intervento delle Forze dell’Ordine si concludeva con l’arresto dell’uomo per i reati di resistenza, violenza e minaccia a Pubblico Ufficiale, a causa delle violente reazioni, scatenate anche dallo stato di ubriachezza in cui versava l’uomo, che lo hanno portato perfino a minacciare di morte i Carabinieri impugnando dei coltelli.
Dopo l’ultimo episodio, accaduto solo qualche giorno fa, per il giovane si sono aperte le porte del carcere di Enna e, proprio in quel luogo, i militari della Stazione Carabinieri di Piazza Armerina gli hanno notificato l’ordinanza di misura cautelare che gli impedirà, quando uscirà dal carcere, di far ritorno nella propria abitazione e di avvicinarsi ai luoghi frequentati dalla persona offesa.

(Visited 143 times, 1 visits today)

Related posts

Leave a Comment