M5S Enna: chiede un fondo per aiutare le famiglie più bisognose che rischiano il collasso.

Print Friendly, PDF & Email

“Abbiamo appreso con favore dal Sindaco Dipietro l’intenzione di destinare le somme risparmiate dalle manifestazioni, che a causa dell’emergenza Coronavirus saranno inevitabilmente cancellate, per supportare le attività commerciali e artigianali. Chiediamo, però, che l’Amministrazione abbia un occhio di riguardo anche nei confronti dei cittadini in profonda e innegabile difficoltà economica, resa ancora più grave da questa estenuante emergenza, che non sono ricompresi da altre forme di contribuzione sociale, anche tramite l’attivazione di un fondo a loro dedicato”. È questa la richiesta dei consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle, Cinzia Amato e Davide Solfato, che inoltre propongono di utilizzare le somme dell’avanzo libero in bilancio, dopo l’approvazione del rendiconto. “Il nostro gruppo consiliare – continuano i due portavoce – è pronto a collaborare attivamente al fine di concretizzare in tempi celeri la destinazione dei fondi in bilancio a queste categorie in difficoltà, anche attraverso la celebrazione di un Consiglio comunale online, per l’eventuale approvazione del bilancio d’esercizio. Sono, infatti, diverse le piattaforme che offrono gratuitamente tale possibilità (che è prevista dall’art. 73 comma 1 del decreto legge del 17 marzo 2020 n. 18, recante “Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19”), tra cui la Digital Store di Tim”. 
“Siamo consapevoli della straordinarietà di lavoro che devono affrontare a tal fine gli uffici dell’Ente e delle difficoltà legate alla gestione della liquidità e delle previsioni di cassa, ma come forza politica faremo ogni sforzo necessario al fine di dare un aiuto concreto alle categorie di lavoratori, che rischiano il collasso e alle famiglie più bisognose”, concludono i due consiglieri.

Related posts