IL PROGETTO PER IL RILANCIO DEL TURISMO AD ENNA PRESENTATO DAL PRESIDENTE DELL’ATEA, GIUSEPPE NICOLETTI, AL SINDACO DI PIETRO

Print Friendly, PDF & Email

Un progetto di rilancio della filiera alberghiera  dedicato solo ad Enna. E’ questa la proposta del presidente dell’A.T.E.A  Accoglienza Turistica Extra Alberghiera, Giuseppe Nicoletti per convogliare le presenze turistiche nel capoluogo. “Le vacanze, al tempo del Covid, vanno reinventate. In tanti stanno valutando nuove mete e nuovi percorsi. In questo segmento Enna può inserirsi in maniera vincente. – dice il presidente Nicoletti – Il punto di forza, di questo progetto, è quello della valorizzazione del nostro territorio e delle nostre strutture alberghiere, extra alberghiere e di tutto l’indotto che vi ruota attorno. Il rischio dei voucher, promossi dalla regione Sicilia per incentivare il turismo nell’Isola,  è quello di favorire sempre le solite mete turistiche, quelle commerciali e già note “.

L’obiettivo di Atea è, dunque, un cambio di tendenza con l’offerta di un pacchetto davvero unico che porti i turisti in città.  L’idea è quella, ad esempio, di confezionare dei pacchetti di due notti di cui una sarebbe a carico del Comune di Enna.

Per discutere anche di questo progetto stamani il sindaco di Enna, Maurizio Di Pietro, con l’assessore Salvina Russo, le associazioni di categoria, Confcommercio, Cna e Confartigianato  e la Pro Loco, ha convocato un tavolo tecnico . “Il progetto è allo studio del sindaco di Enna – aggiunge Nicoletti – La nostra è un’operazione di rilancio mirato ad attrarre i turisti in un territorio inusuale ma quanto mai bello come Enna, a fargli scoprire delle vacanze alternative al mare , ad aprire un percorso verso l’entroterra della Sicilia. E di questo non sarebbero solo gli albergatori a beneficiarne ma l’economia di tutta la città. Noi vogliamo fare di Enna una città turistica e per fare ciò è necessario lavorare tutti assieme”.

Related posts