Civ.es Enna: PROPOSTA A SOSTEGNO DELLE ATTIVITA’ COMMERCIALI, ARTIGIANALI E DI RISTORO

Print Friendly, PDF & Email

Le enormi difficoltà legate ai due mesi di fermo lavorativo impongono una seria riflessione e un’immediata azione amministrativa a sostegno delle attività commerciali, artigianali, professionali ed agroalimentari del nostro comune. Vanno offerti tutti gli aiuti e le agevolazioni possibili, sul piano fiscale, sul piano della semplificazione burocratica, sul piano dei servizi, della digitalizzazione dei procedimenti e di tutto quanto possa favorire un rapido ritorno alla normalità, senza obbligare l’utente lavoratore di perdersi fra carte bollate e file negli uffici.

Da qui l’esigenza di velocizzare ogni azione, sia sul piano delle scelte da operare che dell’attuazione delle misure stesse che si adotteranno. Tra l’altro, visto l’approssimarsi della bella stagione ormai alle porte, è auspicio di tutti vedere esplodere un fervore commerciale straordinario che possa assicurare quella duplice utilità, da un lato protesa al rilancio dell’attività lavorativa delle stesse aziende e dall’altro alla vivacizzazione di tutti gli spazi cittadini e del centro storico, seppur nel pieno rispetto delle regole anticontagio e delle restrizioni ancora in essere.

A tal proposito le forze politiche di opposizione, hanno già individuato nell’abbattimento totale della TOSAP (Tassa per l’Occupazione di Suolo Pubblico), permesso anche a seguito dell’istituzione di un apposito Fondo Regionale, affinché si dia possibilità agli esercenti di poter utilizzare gratuitamente gli spazi esterni sia per le attività di ristoro che per quelle commerciali, artigianali e di esposizione.

Questa è la proposta che nasce da Civ.Es, dal M5S e dal PD, che insieme porteranno in Commissione Bilancio venerdì 15 maggio, nella speranza che l’Amministrazione e l’intero Consiglio Comunale possano accoglierla e porla in essere in tempi certi e brevissimi, e con semplificazione delle procedure velocizzando le pratiche anche tramite semplici comunicazioni. C’è l’impressione infatti che anche in questo caso il comune di Enna stia arrivando in ritardo, rispetto ad altri comuni, già di fatto pronti per affrontare la stagione estiva dopo questa emergenza.

Firmato i consiglieri di opposizione della 2ª Commissione:

Maurizio Bruno – Civ.Es.

Davide Solfato – M5S

Angela Marco e Salvatore Cappa – Partito Democratico

Related posts