Discarica abusiva Baronessa: I 5 Stelle tornano nell’area boschiva con l’Arpa

Print Friendly, PDF & Email

“Questa mattina abbiamo effettuato un sopralluogo nel bosco della Baronessa alla presenza dei funzionari dell’Arpa, che hanno dato riscontro al nostro esposto sulla presenza di una discarica abusiva”. Così Cinzia Amato e Davide Solfato, portavoce ennesi del Movimento 5 Stelle, che lo scorso 11 marzo avevano segnalato la presenza di rifiuti abbandonati nell’area in questione, insieme al senatore Fabrizio Trentacoste.

“In questi anni, ho più volte denunciato la pericolosità dei rifiuti abusivi che vengono continuamente abbandonati in quest’area boschiva” – dichiara Davide Solfato. “Infatti, nei mesi estivi si verificano diversi incendi che possono avere gravi  conseguenze in un’area verde a ridosso del centro urbano di Enna bassa con numerose abitazioni limitrofe. Inoltre, i rifiuti di ogni genere esposti alle intemperie, compreso l’amianto, che si trovano in prossimità di corsi d’acqua, rischiano di inquinare la flora e la fauna circostanti oltre che le falde acquifere”.

“Ma nonostante le nostre denunce – prosegue Cinzia Amato – l’Amministrazione non ha mai messo in campo alcuna azione preventiva per contrastare questo fenomeno del sorgere di micro discariche ormai diffusissimo in tutto il territorio comunale, come l’installazione di videocamere per stanare i colpevoli incivili, l’utilizzo degli ispettori ambientali per controllare le zone più a rischio e un’adeguata campagna di sensibilizzazione ambientale”. 

“Ringraziamo l’Arpa che, nonostante le carenze organiche, come sempre, ha preso in carico tempestivamente la nostra segnalazione, cui ci auguriamo seguano al più presto interventi efficaci, volti a salvaguardare questo importante sito che varrebbe la pena valorizzare piuttosto che fungere, come avviene ormai da troppi anni, da discarica – ribadisce Fabrizio Trentacoste”.

“La nostra città senza dubbio non merita questi comportamenti incivili – aggiungono in conclusione i tre portavoce – ma neanche il disinteresse totale di fronte alle tematiche ambientali”.

Related posts