NOMINATA NUOVA GIUNTA COMUNALE A VILLAROSA. IL SINDACO FASCIANA RINGRAZIA GLI ASSESSORI USCENTI.

Print Friendly, PDF & Email

La giunta che affiancherà Fasciana è così composta: l’avvocato Alessandro Mario Faraci, il dottore Aldo Gruttadaura, l’avvocatessa Stefania Cantella e il dottore Carmelo (detto Carmine) Lavalle.
VILLAROSA, 16 giugno 2020 – “Nominata, nelle scorse ore, la nuova giunta comunale di Villarosa. I quattro nuovi assessori, figli della nostra comunità e professionisti riconosciuti, continueranno l’operato di chi li ha preceduti, al servizio di tutte le donne e gli uomini di Villarosa e Villapriolo, condividendo il percorso politico e l’impegno portato avanti sino ad oggi. Si tratta di una tappa prevista dal nostro percorso, ritardata da cause non imputabili alla nostra volontà, in primis da problemi miei di salute e, quindi, dall’emergenza dovuta al dilagare della pandemia da Coronavirus”. Così il sindaco del comune nell’Ennese Giuseppe Fasciana informa i cittadini e i componenti del consiglio comunale. 
“I quattro neo assessori – va avanti il primo cittadino di Villarosa – che presteranno le loro competenze, esperienze, il loro entusiasmo, oltre che la loro stessa persona al servizio dei cittadini sono: l’avvocato Alessandro Mario Faraci, con deleghe alla Cultura, rapporti Università, Bilancio, Affari legali e Formazione del personale; il dottore Aldo Gruttadaura, con deleghe allo Sport, Turismo e Spettacolo, rapporti con le Associazioni e Agenda digitale; l’avvocatessa Stefania Cantella, alla quale vengono assegnate le deleghe ai Servizi sociali, alle Pari opportunità, alla Pubblica istruzione e agli Affari generali e istituzionali; il dottore Carmelo (detto Carmine) Lavalle, con deleghe all’Agricoltura, Verde pubblico, Attività produttive, Servizi cimiteriali, programmazione Fondi Europei e Regionali, Innovazione e Sviluppo territoriale, Energia e Lavori pubblici”.
“Ringrazio sentitamente gli assessori uscenti, – afferma Fasciana – con i quali ho condiviso quanto è stato fatto finora. Un plauso va fatto a chi ha lavorato incessantemente per il bene di tutti, mettendo al primo posto il ruolo che ha rivestito e sovrapponendolo a qualsiasi impegno personale e familiare. Insieme, abbiamo lavorato nell’interesse supremo del bene comune e adesso, continueremo lungo questa scia, per un futuro migliore che avremo solo se sapremo mobilitare il meglio di noi stessi, con questa consapevolezza, ma anche con il fermo principio di affrontare le difficoltà intrinseche che si prospettano al ruolo di un amministratore”.
“Una decisione presa – spiega il sindaco – perché ho ritenuto opportuno ampliare le forze e arricchire il gruppo con professionisti che metteranno in atto tutte le loro competenze, così come fatto da questa amministrazione in un momento di grande incertezza e sofferenza per questioni inerenti la salute pubblica; questioni che, è giusto dire, abbiamo affrontato, con l’importante aiuto del dott. Di Nicolò e dell’avv. Faraci, con coraggio e determinazione”. 
“Ci guideranno, oggi come ieri, onestà e coscienza, – conclude Fasciana – nonché i valori della Costituzione Italiana e la profonda convinzione che bisogna trovare la forza per uscire dalle difficoltà e auspicare sempre ad un futuro migliore. Non abbiamo bisogno di elencare i problemi che attanagliano la nostra comunità, li conosciamo tutti, quello che serve, adesso più che mai, è recuperare fiducia in noi stessi ed è necessario che tutti i cittadini siano pronti ad intervenire, a partire del comportamento dei singoli. Ribadisco, quindi, l’instancabile lavoro fatto dagli assessori uscenti ai quali chiedo un impegno indispensabile, non facendo mancare al gruppo la preziosa esperienza maturata in questi anni”.
In ultimo, il sindaco informa che, durante la seduta del consiglio comunale di ieri, gli è stata negata, da parte del presidente dello stesso consiglio, la possibilità di presentare la nuova giunta, contravvenendo così all’articolo 20 del regolamento comunale. “Mi auguro, senza polemica alcuna, – dice Fasciana – che fatti spiacevoli come questo non si ripetano e che si arrivi finalmente ad una fattiva collaborazione tra le diverse anime che compongono le diverse rappresentanze politiche, una scelta, questa, che andrebbe ad esclusivo beneficio dei cittadini che rappresentiamo e dell’intera comunità”.

Related posts