Piazza Armerina: 65esima edizione del Palio dei Normanni. Marco Basile sarà il Conte Ruggero.

Print Friendly, PDF & Email

Un Palio dei Normanni 2.0 ma che avrà anche un momento live teatrale, previsto il 13 agosto in piazza Duomo. La manifestazione, a causa dell’emergenza sanitaria, non potrà svolgersi come di consueto e sarà “orfana” dei cortei con centinaia di figuranti, e alcuni dei momenti topici, la “consegna delle armi” e la “consegna delle chiavi”, saranno rivisti e ricostruiti con momenti live e proiezioni video in un evento che si svolgerà, appunto, il 13 agosto in piazza Duomo, nel rispetto delle norme anticovid. Attori, ballerini, armigeri e artisti di strada regaleranno al pubblico momenti di grande impatto emotivo. Per assistere alla rappresentazione, che sarà ripetuta per due volte con inizio alle 20 e alle 22, sarà necessario l’acquisto di un ticket, già disponibile online.

Intanto sono stati svelati i nomi degli attori protagonisti della 65esima edizione, diretta per il secondo anno consecutivo dalla regista Gisella Calì: il conte Ruggero d’Altavilla sarà l’attore televisivo Marco Basile. Tra le più importanti partecipazioni di Basile le fiction “Un posto al sole”, “Il commissario Montalbano”, “Cuori rubati”, “La squadra”, “Ris Roma- delitti imperfetti”, il film “In questo mondo di ladri” per la regia di Carlo Vanzina, l’opera teatrale “Riccardo III di Shakespheare”.

Nel cast tanti “ritorni”, a partire dal Alessandro Cremona, noto per avere interpreta il ruolo del “cattivo” Marco Sciarra nel film “Spectre”, della saga “007”, al fianco di Daniel Craig e diretto dal premio Oscar Sam Mendes. Cremona ha debuttato al cinema con “Nirvana” di Gabriele Salvatores e nell’edizione di quest’anno del Palio sarà il Gran Magistrato.

Tra gli altri protagonisti del Palio 2020 ci saranno Emanuele Puglia che interpreterà il Malaterra, Orazio Alba (monsignor Candilia), Gianluca Barbagallo (il cerimoniere), Salvatore Amore (il vescovo), Dario Castro (il banditore).

Ad occuparsi dei costumi e delle scenografie Pietro Rausa, che ha disegnato i costumi nel 2019 acquistati dal Comune ed è stato autore di due drappi e diverse scenografie nelle precedenti edizioni.

La parte virtual del Palio è in completamento: il videogame, che prende spunto da Candy Crush, uno dei giochi mobile più famosi al mondo, è già stato rilasciato dalla dalla società veneta Gamindo ed è disponibile online, e si è conclusa anche la prima parte delle riprese del docufilm, che riguarda il racconto dei 4 quartieri storici Monte Mira, Castellina, Canali e Casalotto.

Sarà un palio certamente diverso – ha dichiarato il sindaco, Nino Cammarata – ma non per questo meno avvincente e meno interessante rispetto al passato anzi, sicuramente più curioso. Stiamo volendo cogliere l’occasione per realizzare un prodotto che resterà nella storia e che servirà a alla nostra gente a promuovere il Palio e la città di Piazza Armerina in giro per il mondo”.

Quest’anno – ha spiegato l’assessore al Turismo, Ettore Messina  – sarà un Gran gala del Palio: verrà celebrata la leggenda stessa del palio. Stiamo realizzando un evento unico nel suo genere”.

Related posts