AGRICOLTURA, PIGNATONE (M5S): SETTIMANA FONDAMENTALE PER GRANO E CANAPA.

Print Friendly, PDF & Email

“Sin dall’inizio di questa legislatura, con i colleghi del Movimento 5 Stelle, stiamo lottando per riconoscere ai produttori del Sud il grande lavoro svolto per portare alimenti di alta qualità sulle tavole degli italiani e all’estero. Chi lavora nel settore agricolo lo sa, tra i problemi più importanti, da una parte vi è quello legato ai prezzi, dall’altra la tutela del Made in Italy da produzioni straniere spacciate per nostrane. Per far fronte a quest’ultima problematica, è arrivato con l’ultima Manovra il Granaio Italia, misura fondamentale per tutelare la produzione cerealicola italiana e nello specifico l’agricoltura del Sud. Adesso, sapremo con esattezza quanti cereali si producono, quanti se ne trasportano, informazioni circa la molitura e così via. Anche sull’altro versante, abbiamo lavorato all’approvazione di una norma che garantisce prezzi trasparenti. Già mercoledì 3 febbraio, si terrà la prima riunione del CUN, Commissione Unica Nazionale Sperimentale sul grano duro, un luogo di confronto della filiera grazie al quale assicuriamo una visione chiara dell’andamento dei prezzi”. Così il deputato alla Camera del Movimento 5 Stelle Dedalo Pignatone, componente della commissione Agricoltura a Montecitorio.
“Quella appena iniziata sarà una settimana fondamentale – continua il parlamentare – per l’agricoltura in Sicilia e nelle altre regioni del Mezzogiorno. Il 4 febbraio, infatti, parte anche il Tavolo nazionale sulla filiera della canapa industriale che servirà a rilanciare, curare e rafforzare un settore che si candida a diventare uno degli elementi trainanti dell’economia agricola del Mezzogiorno. Il comparto potrà contare, inoltre, su parte dei 10 milioni di euro che abbiamo stanziato nell’ultima Legge di Bilancio”. 
“Non possiamo assolutamente permettere a quest’assurda crisi – conclude Pignatone – di bloccare il lavoro fondamentale che stiamo portando avanti in Parlamento. Dobbiamo continuare a lavorare senza sosta per aiutare il nostro comparto agricolo e dare finalmente una spinta anche alle produzioni delle regioni del Sud”.

Related posts