Valguarnera: Il capogruppo udc Filippa D’Angelo, “a breve lavori di ristrutturazione per lo storico edificio dell’I.C.Giuseppe Mazzini”.

Print Friendly, PDF & Email

La settimana che si è appena conclusa ha visto la vita amministrativa e consiliare del nostro ente abbastanza attiva e operativa. Con grande soddisfazione lo afferma Filippa D’Angelo, capogruppo UDC in consiglio comunale. In questa settimana,infatti, sono stati affrontati alcuni tra i temi che più mi stanno a cuore afferma. Il randagismo, approdato in aula grazie ad una mozione della minoranza, mi ha dato l’opportunità per potere dare il mio di contributo, da consigliere che rappresentando la popolazione, da un lato vede un gruppo di cittadini attivo e attento ai tanti cuccioli, di varie taglie, presenti sul territorio, dall’altro vede una comunità sofferente, perché il dilagarsi del randagismo mette ansia e paura sia dal punto di vista igienico sia dal punto di vista della incolumità anche fisica. Se da un lato l’assessore competente ha dato la disponibilità all’istituzione di una anagrafe canina, dall’altro il suggerimento del gruppo UDC è stato diretto per rispondere a tutti i disagi che gran parte dei cittadini stanno vivendo: è stata fatta richiesta esplicita all’assessore alla sanità di far intervenire, lì dove fosse possibile, l’assessorato regionale alla salute con dei contributi destinati  alla sterilizzazione dei randagi, visto che altri comuni, anche più grandi, hanno beneficiato del supporto economico della regione (vedi Catania); è stato poi richiesto un controllo più intenso da parte della polizia locale, viste le numerose segnalazioni circa i mini canili abusivi nel nostro territorio saltati all’occhio e che stanno creando non poca ansia; e, non ultima per importanza, è stata fatta richiesta di revisione del nostro regolamento comunale sull’affido dei cani randagi.

Altro importante punto, che nei prossimi giorni approderà  in consiglio comunale, è la richiesta di bonifica dei siti comunali fortemente compromessi.

Venerdì pomeriggio, inoltre, si è concluso l’iter burocratico dei lavori da fare nel plesso Mazzini. Il plesso, grazie ad un finanziamento ottenuto per aver partecipato ad un bando nel 2016 e il cui importo è pari a 1.300.000mila euro, verrà interamente valorizzato nell’intero  prospetto, verranno sostituiti gli infissi, verrà sostituito l’impianto elettrico e quello idrico: sarà un immobile completamente rinnovato. Mi pregio, dice Filippa D’Angelo, per i lavori che inizieranno perché vivo quel plesso personalmente, come insegnante, lo vivo da mamma e soprattutto da cittadina espressione istituzionale della cittadinanza che ha creduto in me, è una grande emozione  grande vedere concretizzare quella che nel 2016 è stata quasi una scommessa; ho letto quasi per caso un trafiletto dell’allora assessore all’istruzione Marziano, che aveva messo a bando delle somme per l’edilizia scolastica. Una delle novità di quel bando era l’estrema rapidità di attuazione: le fasi preparatorie si chiudevano, infatti, entro il 31 marzo 2016, ed io ne ero venuta a conoscenza  alla fine di febbraio dello stesso anno. Tutta l’amministrazione si è subito  messa in movimento sia per la strettezza dei tempi sia perché il nostro Ente non aveva ereditato nessun progetto esecutivo. Ricordo l’entusiasmo di tutti e mi sento di ringraziare gli assessori che hanno messo a disposizione le loro competenze tecniche; mi conforta altresì sapere quanto emerso dalla conferenza dei servizi di venerdì tra la scuola, l’ente e i responsabili della sicurezza, infatti la didattica non  verrà penalizzata perché le soluzioni proposte sembrano le più perseguibili.

Related posts