150 MILIONI ALLE SCUOLE DI TUTTA ITALIA, 425 MILA EURO ALLA PROV. DI ENNA.

Print Friendly, PDF & Email

Nei giorni scorsi il Ministero dell’Istruzione ha pubblicato il decreto del “Piano estate 2021”che ripartisce alle scuole di tutta Italia 150 milioni, distribuiti in base al numero degli alunni frequentanti le istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado. Si tratta di fondi che vengono erogati al fine di aiutare le comunità scolastiche non solo per potenziare le attività dell’offerta formativa ma anche per sostenere le scuole in questo difficile momento emergenziale che stiamo attraversando al fine di favorire, il recupero della socialità e della vita di gruppo.
Al Libero Consorzio di Enna, sono stati erogati circa 425 mila euro da utilizzare entro il 31 dicembre 2021. Una vera boccata d’ossigeno per le nostre scuole che da anni necessitano di sostegni economici non solo per il potenziamento dell’offerta formativa extracurriculare, ma anche per quanto concerne il recupero delle competenze di base,
Circa il 70% delle risorse è stato destinato alle regioni del Sud. I fondi verranno utilizzati soprattutto nelle aree con maggiori disuguaglianze economiche e sociali. A questo proposito l’Istituto Comprensivo “Giuseppe Mazzini” di Valguarnera riceverà
15.429,04 , a darne notizia il vicepresidente della commissione Attività produttive alla Camera, M5S Andrea Giarrizzo. Che con soddisfazione rende noto ancora una volta un importante sostegno che attraverso la sua attività parlamentare ha contribuito in maniera inequivocabile ancora una volta a supportare lo sviluppo del proprio territorio.
I fondi potranno essere spesi sino al termine dell’anno scolastico 2021/2022, nella logica di un piano di trasformazione che partirà dall’estate e proseguirà durante il prossimo anno scolastico.

Per guidare le scuole nell’organizzazione delle attività e per supportarle nella definizione dei progetti, Il Ministero dell’Istruzione ha organizzato nei giorni scorsi tre webinar dedicati, il principale dei quali è stato messo a disposizione sul canale YouTube del Ministero.
“Stiamo continuando a lavorare per i nostri giovani, -dichiara Giarrizzo – partendo proprio dalle scuole, un investimento concreto sul futuro del nostro Paese” che andrà a consolidare il recupero della socialità, anche nel periodo che intercorre tra la fine delle lezioni dell’anno scolastico 2020/2021 e l’inizio di quelle dell’anno scolastico 2021/2022.

Mario Barbarino

Related posts