SS 640 Pietraerzia- Caltanissetta: consegnati i lavori per il consolidamento del versante.

Print Friendly, PDF & Email

Come preannunciato nei giorni scorsi dal Sottosegretario Giancarlo Cancelleri, mercoledì 30 giugno verranno consegnati i lavori della SS 640 alla ditta incaricata da Anas.

La consegna avverrà a Pietraperzia e la ditta, oltre a tutti i documenti prenderà contezza dello stato dei luoghi per iniziare subito i lavori.

“Siamo ben coscienti – dichiara il Sindaco Messina – che “la vittoria ha molti padri e la sconfitta è orfana” ma in questa occasione posso con coscienza affermare di avere io, l’amministrazione che presiedo, con la maggioranza che la sostiene, fatto ogni giorno quanto necessario, per arrivare al risultato che vedrà il coronamento dei nostri sforzi , che proseguiranno fino al completamento dell’opera e alla restituzione a tutti i cittadini della stessa”.

Per l’ex Sindaco Bevilacqua il risultato invece é da attribuire innanzitutto a Giancarlo Cancelleri che si é impegnato personalmente nel corso di questi mesi per portare a termine la riapertura di questa importante arteria.

Questo, però, non basta dichiara Bevilacqua: “occorre che anche la Regione Siciliana faccia la sua parte, mettendo mano in via definitiva al versante.
Per questo confidiamo che dopo il Sottosegretario Cancelleri, anche l’Assessore regionale Marco Falcone dimostri, con la sua presenza simbolica a Pietraperzia, che il consolidamento del versante rientra fra le priorità della Regione Siciliana”.

Per il Sindaco Salvuccio Messina il “Viadotto Villano” scorrimento veloce per Caltanissetta “é un risultato che va al di là e al di sopra di ogni colorazione politica .
Le opere pubbliche non sono né di destra né di sinistra.
Infatti i lavori dell’arteria che consegneranno domani sono stati il mio pensiero principale dall’insediamento e sono il frutto di un impegno giornaliero mio personale e dell’amministrazione che presiedo al servizio della collettività amministrata”.

La consegna dei lavori che vedranno principalmente il ripristino di un pilone crollato nel 2018 , sono previsti entro febbraio 2022, in soli otto mesi quindi la comunità pietrina dovrebbe riavere la sua strada.

Mario Barbarino

Related posts