Antonio Viavattene è il presidente del Rotary Club di Enna per l’anno sociale 2021-2022.

Print Friendly, PDF & Email

Il tradizionale “passaggio della campana” è avvenuto tra il past president Enrico Alberto Croce ed il neopresidente Antonio Viavattene. Nel corso della cerimonia , stati anche ammessi due nuovi soci, l’ avvocato matrimonialista Maria Teresa Cimino e il professore Gianfranco Vona e si è anche tenuto il passaggio di campana del Rotaract Club  con la conferma di Laura Messina anche per l’anno sociale 2021-2022. Una cerimonia congiunta, auspicata dal Governatore del distretto 2110 Sicilia- Malta, Gaetano De Bernardis accolta con particolare favore dalle due componenti rotariane, che ha segnato il ritorno agli eventi dopo un anno segnato dalle restrizioni imposte dall’emergenza sanitaria. Un anno, quello concluso dal past president Croce nel pieno segno del service con il progetto Fast che ha garantito da luglio ad aprile la consegna di beni di prima necessità alle famiglie meno fortunate e con la donazione di due Shelter Box che potranno aiutare chi vive l’esigenza abitativa in zone disagiate. Il nuovo anno sociale, guidato dal presidente Antonio Viavattene parte con un progetto di service importante con il sostengo economico da oltre 12 mila euro per l’acquisto di attrezzi agricoli  da destinare alle attività di “Beecoop” cooperativa sociale agricola che favorisce l’inserimento lavorativo di persone diversamente abili in agricoltura. Nel corso dell’anno saranno visitati i luoghi della Bee coop e si parteciperà alle loro attività. Spazio anche alla cultura e temi di attualità  nel programma del presidente Viavattene che sarà coadiuvato dalla segreteria Elisa Di Salvo, Livia Perricone prefetto, Marco Montesano tesoriere, Roberto Angileri e Piero Colletta consiglieri, Enrico Cascio vicepresidente, il past president Croce e la presidente incoming Giuseppina Lomanto. “Rifletteremo- ha detto il presidente Viavattene anticipando il programma dell’anno- con le Autorità provinciali di Pubblica Sicurezza e con l’Autorità Giudiziaria della nostra Città sui principi e sui valori etici su cui si basa lo Stato e la convivenza civile.” Tanti  i temi che saranno trattati con docenti della Kore di Enna e di altri atenei italiani che vanno dal rapporto con la Sicilia di Alberto Savinio, pittore e scrittore surrealista, fratello di Giorgio De Chirico; dell’importanza dell’Umanesimo e del Rinascimento di età Aragonese in Italia meridionale, alla pari rispetto a quelli dell’Italia settentrionale; della narrativa di Franco Enna, pseudonimo di Franco Cannarozzo, prolifico scrittore ennese di gialli e racconti di fantascienza, che fu anche amico di Andrea Camilleri; della Storia degli ebrei e dell’antisemitismo fra Ottocento e Novecento, in Italia e in Europa; delle problematiche e delle potenzialità ambientali del territorio ennese; dell’archeologia e dei musei del nostro territorio. Con esperti nazionali si approfondiranno gli aspetti economici e regolamentari delle monete digitali e criptovalute. E nell’alveo tracciato dal Governatore De Bernardis nella settima linea d’azione del Rotary International il Sostegno ambientale; sono stati attivati i contatti con l’amministrazione Dipietro per adottare una piazza ed abbellirla. Inoltre ,saranno adottate 4 arnie con il progetto distrettuale “SOS Api” e si aderirà  all’altro progetto distrettuale “ ogni rotariano un albero”. Non mancherà attenzione alla prevenzione contribuendo alla realizzazione dei progetti promossi dal Distretto sull’Educazione alla salute per screening mammografico; contrasto all’obesità giovanile e valorizzazione della dieta mediterranea e sulle patologie cardiache. Infine, saranno riprese le fila per il Premio Domina.

Related posts