Il sindaco Maurizio Dipietro indica Mario Sgrò quale componente del Cda dell’Ente autodromo

Print Friendly, PDF & Email

Il sindaco Maurizio Dipietro indica Mario Sgrò quale componente del Cda dell’Ente autodromo Il sindaco di Enna Maurizio Dipietro conferma la fiducia a Mario Sgrò e lo indica quale componente del Consiglio di amministrazione del Consorzio Ente autodromo di Pergusa. A darne notizia lo stesso primo cittadino con una nota stampa pervenuta in queste ore. Domani mattina potrebbe essere riformulato l’interno Cda con la nomina del presidente e dell’intero consiglio. Infatti è stata programmata nei locali dell’ex Provincia una riunione fra i rappresentanti dei tre soci: Comune, ex Provincia e Aci. È molto probabile che proprio il componente di nomina comunale, Mario Sgrò, venga rieletto alla presidenza per un altro mandato. Il sindaco Dipietro in queste ultime ore ha preso di petto la questione mettendo da parte il vecchio codice Cencelli ha ridato fiducia a chi l’autodromo lo ha guidato negli ultimi anni. Il primo cittadino nella sua nota sottolinea proprio questo passaggio: “ D opo che la forza politica che aveva chiesto di poter formulare una proposta di nomina mi ha comunicato di non volere indicare nessun nominativo, ho avocato a me la scelta del rappresentante del Comune all’interno del consiglio di amministrazione dell’Ente Autodromo”. A questo punto “ho deciso di confermare la fiducia a Mario Sgrò, da me voluto alla guida dell’Ente cinque anni or sono, che ha lavorato in una situazione di grande difficoltà ed ha conseguito i risultati che ci eravamo prefissi.” Insomma una nomina che si proietta in prospettiva: “Sono certo – conclude Dipietro – che la continuità nella governance consentirà all’Ente Autodromo di proseguire sulla strada tracciata e di raggiungere l’obiettivo di riportare ad Enna le manifestazioni motoristiche e non solo che hanno reso celebre il circuito in passato e confido nella condivisione della designazione comunale anche da parte degli altri soci per l’elezione alla presidenza dell’Ente”. Va anche ricordato che in quest’ultimo mese sono state numerose le voci che si sono alzate a favore di una riconferma di Sgrò, ciò carica di grande responsabilità la nuova presidenza, se si tratterà di una riconferma. Non solo il territorio ennese ma gran parte della Sicilia motoristica hanno riconosciuto il gran lavoro profuso da Mario Sgrò e adesso si attendono una nuova vita per l’impianto pergusino. Paolo Di Marco

Related posts