La sezione di Nicosia dell’Associazione Nazionale Carabinieri rinnova le cariche

Print Friendly, PDF & Email

Alla fine del mese di aprile la sezione di Nicosia dell’Associazione Nazionale Carabinieri ha rinnovato le cariche.

Dopo diversi anni di attività l’ex storico presidente, il brigadiere in congedo Rocco Favara, lascia il posto al nuovo presidente, il luogotenente in congedo Vincenzo Schillaci. Il vicepresidente della sezione ANC di Nicosia è il luogotenente in congedo Filippo Salpietro. I soci hanno eletto anche 9 consiglieri.

La sezione di Nicosia dell’Associazione Nazionale Carabinieri nasce nel 1980, ha sede in via Senatore Romano ed è attualmente composta da una cinquantina di soci effettivi, carabinieri in congedo. Il territorio di competenza della sezione oltre Nicosia, comprende anche Cerami e Troina. La sezione di Nicosia è intitolata alla memoria dell’appuntato Salvatore Franzolin, medaglia al valor civile, in servizio presso la stazione carabinieri di Enna, morto a Palermo il 16 giugno 1982, vittima dell’attentato mafioso noto come “Strage della circonvallazione”.

La sezione di Nicosia dell’Associazione Nazionale Carabinieri partecipa direttamente in tutte le principali manifestazioni civili e militari locali e della provincia. Il neo presidente Schillaci intende impegnare l’associazione nicosiana nel sociale con attività di volontariato per il conseguimento di finalità assistenziali, sociali e culturali.

La genesi dell’associazione nazionale affonda le proprie radici nelle esperienze di mutuo soccorso della società civile dell’800. A Milano, il primo marzo 1886, si costituisce la Società di Mutuo Soccorso tra congedati e pensionati dai Carabinieri Reali, la prima vera associazione tra militari non più in servizio. Dopo la nascita del sodalizio milanese si assiste a un fiorire di associazioni di carabinieri anche in altre città italiane. Intorno alla metà degli anni 50 del XX secolo la struttura interna dell’Associazione diviene ancora più efficace ed è a questo punto che le viene accordato il nome di Associazione Nazionale Carabinieri che ancora oggi conserva. Attualmente l’Associazione, che aggrega carabinieri in servizio, in congedo, i loro familiari e tutti i simpatizzanti conta più di 200.000 iscritti; oltre 140.000 soci effettivi, tra militari in servizio e non più in servizio; circa 1.700 sezioni sul territorio nazionale e 166 organizzazioni di volontariato. Ricopre la carica di presidente onorario, il comandante generale dell’Arma dei Carabinieri. L’Associazione Nazionale Carabinieri fa parte delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma.

Related posts