Ex Provincia. Il Commissario incontra i segretari della Triplice provinciale sul futuro del centro Sicilia.

Print Friendly, PDF & Email

Il commissario straordinario del Libero Consorzio Comunale di Enna, Girolamo Di Fazio, ha ricevuto le segreterie territoriali di CGIL CISL e UIL, rispettivamente, Antonio Malaguarnera, Carmela Petralia, Mario La Rosa e Vincenzo Savarino. Un confronto franco e cordiale, sollecitato dai sindacati, sulle problematiche di una provincia, che più delle altre, vive sulla sua pelle l’emergenza delle emergenze. Lo spopolamento costante ed inesorabile dei comuni dell’entroterra difficile da arginare e che richiede un progetto comune, un’idea di sviluppo che possa cambiare le sorti del territorio. I rappresentanti sindacali hanno sollecitato il Commissario ad assumere un ruolo di coordinamento anche alla luce dell’opportunità, unica e irripetibile, offerta dal PNRR per evitare interventi a macchia di leopardo che possono rivelarsi insufficienti nella visione complessiva di sviluppo.” Occorre- hanno ribadito i segretari sindacali- che l’Ente Provincia possa uscire dall’impasse istituzionale causata da una riforma non riforma e possa giocare quel ruolo di Ente intermedio capace di farsi promotore di interessi di un intero territorio. A sostegno di quanto manifestato dai sindacati il Commissario ha ribadito come il suo impegno è stato proprio quello di lavorare non solo sull’ordinarietà ma con una visione nell’interesse del territorio. ” Ho trovato un Ente con problematiche oramai ataviche e incancrenite, per le quali è stato richiesto un grande impegno, in termini di scelte e di soluzioni. Dopo oltre un ventennio siamo riusciti a stabilizzare il personale precario per il quale il nostro obiettivo sarà quello di elevare le ore al tetto massimo consentito dalla legge. Abbiamo superato la stasi negli investimenti, determinata negli anni dalla grave crisi finanziaria, e previsto un Piano triennale delle opere pubbliche, non un libro dei sogni, ma una programmazione che si basa su finanziamenti certi. Sulla viabilità abbiamo scelto delle direttrici su cui incanalare gli interventi, direttrici che consentiranno di migliorare i collegamenti soprattutto con la rete autostradale. Per le scuole tanti gli investimenti già realizzati, e altrettanti in programma grazie ai finanziamenti statali e regionali nel periodo della pandemia. Un risultato raggiunto con la collaborazione avviata con i Presidi ai quali abbiamo in alcuni casi trasferito loro le risorse per accelerare i tempi di realizzazione. Riguardo al PNRR siamo fermamente convinti dell’opportunità tanto che abbiamo realizzato un convegno aprendolo all’esterno, e abbiamo richiesto tre tecnici per seguire i progetti. In cantiere un progetto di idee per lo sviluppo sostenibile ed integrato di un’ampia area territoriale che vedrà coinvolti i comuni della zona sud per una idea di turismo lento che sfrutti le potenzialità di questi territori  che hanno tanto da offrire in termini ambientali, di ricchezza del patrimonio enogastronomico, e culturale. Ripristinare le greenways utilizzando i tracciati delle vecchie reti ferroviarie dismesse. Un progetto che ci vede insieme con la Kore di Enna”. I sindacati hanno anche sollecitato la necessità di valorizzare la zona industriale di Dittaino, per attrarre investitori. Massima disponibilità da parte del Commissario e dei sindacati ad avviare insieme un confronto costante per stimolare il territorio a fare fronte comune per lavorare ad una idea complessiva di sviluppo.  

Related posts