Filippa D’Angelo, consigliera comunale e capogruppo UDC, si esprime sull’attività amministrativa visti gli ultimi atti deliberati e le ultime dichiarazioni fatte dal primo cittadino.

Print Friendly, PDF & Email

“Sono grata all’amministrazione comunale per l’attenzione rivolta all’atto d’indirizzo, da me proposto, in merito alla revisione delle concessioni cimiteriali. Infatti, con l’ atto di indirizzo, approdato in aula e votato all’unanimità dei presenti in data 25.05.2021 con la Delibera n. 42, si sono voluti impegnare l’amministrazione e gli uffici preposti perché intraprendessero un lavoro sistematico di rilievo e stima di tutte le tombe che si trovano in stato di incuria e di abbandono, così da risolvere alcuni problemi di degrado e pericolo con possibile riassegnazione che, nel caso di irreperibilità dei concessionari o discendenti aventi titolo, potrebbero essere concesse a nuovi richiedenti interessati. Facendo un sopralluogo nel nostro Cimitero è troppo visibile lo stato di alcune tombe abbandonate o pericolanti. Lo sprone a dare un suggerimento all’amministrazione è stato la richiesta verbale presso l’ufficio per i servizi cimiteriali, circa la disponibilità di loculi e/o tombe da dare in concessione, che ha avuto come risposta che poco è rimasto, per cui in tempi molto brevi le concessioni degli stessi potrebbero rappresentare un problema. Oggi, con Delibera di GC n.76, è stato approvato il Progetto definitivo per Lavori di costruzione Loculi e Spazi all’interno dell’Area cimiteriale, dove viene evidenziato anche che, a supporto dell’azione amministrativa e dell’indirizzo del consiglio comunale, per la realizzazione dei suddetti lavori si provvederà con fondi a valere sulla
programmazione PNRR in atto. Presto la Giunta delibererà anche la destinazione di uno spazio che ospiterà un’opera di “Street Art”, altro atto di indirizzo a mia firma, ampiamente apprezzato in Aula consiliare, per il quale auspico pieno coinvolgimento dei gruppi consiliari. Questo progetto avrà una valenza non solo artistica, ma anche culturale per la nostra comunità, perché, dalla sinergia di “artisti” locali e non, si può arrivare ad essere autori di cambiamenti positivi, autori della cultura altra che ci invita ad essere attenti verso quegli spazi pubblici, che sono spazi di tutti, credo che i murales possono abbellire le periferie urbane ravvivando le aree grigie, ma, spesso, diventano anche attrazione turistica. Intervengo giusto in maniera breve sulla vicenda della Villa Falcone-Borsellino, strana coincidenza ma anche questo un atto di indirizzo a mia firma, che in questi giorni sta tenendo i motori politici caldi, dicendo che giungere ad una petizione mi sembra eccessivo. Tutti conosciamo il Progetto e, come chiesto da me in consiglio comunale e in commissione e dalle dichiarazioni fatte dal Sindaco, presto verrà presentato alla Cittadinanza e sarà quello il momento per, eventualmente, eccepire qualcosa, anche se credo che il restyling è necessario, tutti ci accorgiamo e siamo consapevoli che abbiamo una Villa che all’interno non è frequentata da nessuno, forse perché così come si presenta allo stato attuale non è per nulla vivibile. Con la certezza che si troverà una sintesi, ribadisco il mio impegno per la Valguarnera alla quale sono tanto affezionata.”
Filippa D’Angelo
Capogruppo UDC

Related posts