SIM Carabinieri – il 15 luglio l’inaugurazione della sede di Enna

Print Friendly, PDF & Email

ENNA –  Sarà la prima sede di un sindacato delle Forze Armate Italiane nella provincia di Enna quella che sarà inaugurata dal SIM Carabinieri il prossimo 15 luglio alle ore 11, in viale IV novembre 54, nella sede concessa dal Comune di Enna.
Dopo la deposizione dei fiori al monumento dedicato ai caduti delle Forze dell’Ordine in Piazza Silvano Franzolin, si terrà l’inaugurazione della nuova sede provinciale del SIM, alla presenza del segretario nazionale Riccardo Monti, del segretario generale regionale Sicilia, Vito Saulle, del segretario regionale Sicilia Franco Papariello e dei segretari generali provinciali della Sicilia.

Il SIM Carabinieri è stata la prima associazione professionale a carattere sindacale tra militari ad istituirsi nella storia della Repubblica Italiana – dice Santo Calzetta, segretario generale provinciale del SIM Enna, eletto nel marzo di quest’anno – Dal 2019, data di istituzione del sindacato, in forza ad una sentenza della Corte Suprema, è stato punto di riferimento per i militari dell’Arma dei Carabinieri, istituendo a favore degli iscritti “la tutela legale”. Questo consente ai militari di potersi difendere sia nell’ambito civile che penale, con il supporto di professionisti, convenzionati con il sindacato, senza che il Carabiniere debba anticipare denaro per le spese processuali. Da qui l’istituzione del nostro motto #maipiùsoli.

In poco tempo il SIM Carabinieri non solo si è diffuso in maniera capillare su tutto il territorio nazionale, ma si è organizzato al suo interno con l’istituzione dei dipartimenti, per dare un contributo significativo agli iscritti. Oltre alla tutela legale, i militari vengono assistiti nell’ambito delle materie concernenti la disciplina, la sicurezza sul lavoro, il trattamento stipendiale e pensionistico e le cause di servizio – vittime del dovere ed il benessere psicologico. “Sia a livello Nazionale che nell’ambito della regione Sicilia e, con grande orgoglio, nella Provincia di Enna, il SIM Carabinieri ha raccolto moltissime adesioni tra i militari, confermandosi la prima associazione sindacale come numero di iscritti. Per questo a nome del SIM Carabinieri di Enna, ringrazio il sindaco avv. Maurizio Dipietro e la giunta municipale, per averci dato la possibilità di avere una bellissima sede e aver creduto in noi.” aggiunge Calzetta.

Ancora una volta, il SIM Carabinieri si distingue ponendosi degli obiettivi innovativi, ovvero quello di essere non solo punto di riferimento dei militari per la loro tutela, ma parte integrante della società, stipulando con i comuni d’Italia dei protocolli d’intesa sulla legalità, che mettono al centro dell’attenzione la risorsa più importante della nostra nazione: i ragazzi.      
Il Sindacato porterà nelle scuole l’esperienza lavorativa dei militari per potersi confrontare su temi molto delicati. che vanno dal rispetto per l’ambiente, all’educazione stradale, per poi affrontare con gli adolescenti argomenti che, purtroppo, coinvolgono sempre più spesso i giovani, come l’uso di sostanze stupefacenti, il bullismo, la violenza di genere e quale male provocano alla società le organizzazioni criminali. Tutto questo nell’ottica che una buona scuola dona buoni cittadini.

#maipiùsoli

SIM CARABINIERI

Segreteria provinciale Enna

About Post Author

Related posts