CITTÀ DI TROINA, SCONFITTA IMMERITATA: AL “SILVIO PROTO” L’AGIRA FA FESTA DI MISURA

Alle occasioni, forse, sarebbe andato stretto anche un pareggio alla compagine rossoblù, ma il Città di Troina di mister Salvatore Compagnone è, addirittura, uscito sconfitto dal “Silvio Proto” contro l’Agira, nuova capolista del girone. A decidere il match è stato Ingarao che, sul finire della prima frazione di gioco, ha trasformato un calcio di rigore, spiazzando l’estremo difensore troinese Cantale. Di seguito la cronaca e il tabellino del match e le dichiarazioni del tecnico rossoblù, Salvatore Compagnone.

PRIMO TEMPO: La prima occasione del match è per il Città di Troina con Santoro che, dalla sinistra, si accentra e prova la conclusione, trovando solamente l’esterno della rete. Al 12’ risponde l’Agira con un colpo di testa di Fiorenza, è però attento Cantale che, in tuffo, sventa la minaccia. Al 26’ rossoblù pericolosi con Giamblanco che ci prova dalla distanza, sfera che termina a lato. Al 28’ padroni di casa vicinissimi al vantaggio su calcio di punizione: cross di Si. Comico a cercare la testa di Santoro che indirizza il pallone verso la porta, Salluzzo in tuffo nega la gioia del gol all’attaccante rossoblù. Un minuto più tardi a provarci, dal limite dell’area, è Giamblanco, la sua conclusione termina, però, fuori di poco. Al 35’ ospiti vicini al vantaggio con Calì che, a tu per tu con Cantale, calcia incredibilmente alto. Al 37’ risponde il Città di Troina: cross dalla destra di Messina per Drammeh che spizza di testa a cercare Ferruzza che, però, non arriva sulla sfera per questione di centimetri. Al 46’ l’Agira ha l’occasione per andare in vantaggio e la sfrutta: Giamblanco si appoggia su un calciatore avversario in area di rigore e l’arbitro, senza pensarci due volte, indica il dischetto. Della battuta se ne incarica Ingarao che spiazza Cantale e porta in vantaggio il club agirino. Dopo due minuti di recupero l’arbitro fischia la fine della prima frazione di gioco.

SECONDO TEMPO: La prima occasione del secondo tempo è per il Città di Troina, dopo appena trenta secondi, con Biondi che di testa non riesce ad imprimere forza al pallone. Un minuto più tardi rossoblù ancora in avanti e pericolosi con Giamblanco che ci prova dal limite dell’area, palla che prima colpisce il palo e poi termina fuori. Al 62’ si fa vedere in avanti anche l’Agira con un contropiede che termina con la conclusione alta di Scorciapino. Al 69’ torna ad attaccare la truppa di Compagnone con un calcio di punizione di Giamblanco, da circa 30 metri, che termina alto. Al 74’ Città di Troina vicinissimo al pareggio sugli sviluppi di un calcio d’angolo: cross di Si. Comico a cercare Ferruzza che, di testa, colpisce a botta sicura, Salluzzo però si supera e, con un bellissimo colpo di reni, leva la sfera dalla porta. Al 79’ ospiti ancora pericolosi con un contropiede, a provare la conclusione questa volta è Ingarao ma Cantale si fa trovare pronto e, in tuffo, dice superlativamente di no. All’83’ rossoblù pericolosissimi con una conclusione, da circa 20 metri, di Vitale che finisce di pochissimo alta. All’85’ il Città di Troina ha l’ennesima palla del pareggio: cross di F. Romano a cercare Biondi che, tutto solo, manda incredibilmente fuori la sfera con un colpo di testa. Al 92’ rossoblù ancora pericolosi con una conclusione di Si. Comico, l’estremo difensore giallorosso in tuffo nega la gioia del gol all’esterno troinese. Dopo sette minuti di recupero l’arbitro decreta la fine delle ostilità.

Al termine del match è intervenuto ai nostri microfoni il tecnico del Città di Troina, Salvatore Compagnone. Di seguito le sue dichiarazioni: “Quella di oggi è stata una partita dai due volti: nel primo tempo abbiamo sofferto l’Agira ed abbiamo commesso errori nella presa di posizione, sia individuale che nei reparti; nel secondo tempo, invece, siamo riusciti a gestire meglio la gara, sia nel mantenimento che nella creazione di azioni pericolose, senza però riuscire a finalizzare le occasioni prodotte. Rimane il rammarico per non aver interpretato al meglio la prima parte della gara, ma sono sicuro che i ragazzi hanno lavorato con il massimo dell’impegno”.

IL TABELLINO:

CITTÀ DI TROINA: Cantale, Ferruzza, S. Romano (80’ F. Romano), Giamblanco, Di Muni, Timpanaro (70’ F. Maccarrone), Biondi (89’ Sa. Comico), Drammeh (60’ Vitale), Santoro, Messina (46’ Pappalardo), Si. Comico. A disp.: Calabrese, Cortese, Suraniti, Testa. All. Compagnone.

AGIRA: Salluzzo, Scardilli (46’ A. Saraniti), Fiorenza, Calì, Scordo, Ingarao, Di Pasqua, Barcellona, Riso (64’ Diop), Arena, Scorciapino. A disp.: Giacone, S. Saraniti, Granata, Russo, Scaminaci, Buscemi, Licata.

ARBITRO: Di Bella di Acireale.

MARCATORI: 45’+1 rig. Ingarao (A).

NOTE: Ammoniti Giamblanco (T), Fiorenza (A), Calì (A), Scordo (A). Espulso al 90’+6 Fiorenza (A) per doppia ammonizione.

About Post Author