Partite Iva Ennesi: nasce il Comitato Permanente

Print Friendly, PDF & Email

Mercoledì 29 gennaio 2020, ad una settimana esatta dalla trasferta romana, si è riunita l’assemblea provinciale delle partite Iva della provincia ennese per la costituzione ufficiale del Comitato di Tutela e Protesta Permanente.

Luogo dell’incontro un’affollatissima Sala Convegni della Camera di Commercio di Enna, la “casa” delle partite Iva, che per ore ha dato voce a proposte, riflessioni e future azioni da intraprendere.

Numerose delegazioni provenienti da tutta la provincia hanno preso parte all’incontro e hanno manifestato la volontà di creare dei comitati spontanei per ogni provincia.

Oggi abbiamo dimostrato al territorio che la manifestazione di Roma ha rappresentato solo l’inizio di una battaglia che non smetteremo di combattere. Abbiamo dimostrato che le partite iva ennesi sono unite e sempre più convinte che è arrivato il momento di fare qualcosa e che non c’è più tempo da perdere.

Il Popolo delle Partite Iva è quanto più compatto e convinto che sia ormai arrivato il momento di agire e ribellarsi a questa situazione che non rispetta e non dà dignità alla spina dorsale dell’Italia, 

vale a dire tutti i possessori di partite iva che portano avanti l’economia del Paese e che non possono più tollerare una tassazione insostenibile.

Ognuno è protagonista, ha il diritto ed il dovere di esprimere le proprie idee e soluzioni per una situazione ormai devastante. Siamo felici della partecipazione degli ordini professionali, anche loro possessori di partita iva, che hanno accolto il nostro invito a partecipare e siamo grati all’ordine dei commercialisti che hanno mostrato la loro disponibilità nell’aiutarci a formulare delle proposte che, dal punto di vista tecnico, possano andare incontro alle esigenze delle imprese. Così come sentiamo la vicinanza delle Associazioni di Categoria.

Abbiamo discusso su quali azioni portare avanti per far sentire la nostra voce: abbiamo ipotizzato la possibilità di portare avanti uno sciopero fiscale “guidato” e ci siamo trovati tutti d’accordo su un 

punto imprescindibile, vale a dire il fatto che non è pensabile che le partite iva dell’intero territorio italiano siano valutate con gli stessi indicatori che non tengono conto di un fatto molto semplice: esiste un divario economico, di infrastrutture, di servizi che dividono l’Italia in due per quanto riguarda la possibilità di svolgere la propria attività nel migliore dei modi, ma che la unisce quando si tratta di tassazione fiscale che non tiene conto di differenze oggettive.

Infine, siamo orgogliosi di comunicare che la Sede del Comitato Permanente delle partite iva, collocato all’interno della Camera di Commercio di Enna, sarà dedicata all’imprenditore ennese 

Marco Varisano, morto in circostanze tragiche il 7 luglio 2018, perché tragedie del genere non dovranno ripetersi mai più.

Nel giro di due settimane il popolo delle partite iva aumenta a dismisura, e questo ci dà la spinta e la forza di continuare a lottare. 

Ricordiamo che il nostro non è un attacco a nessuno e che non abbiamo nessuna collocazione politica, ma che continueremo incessantemente a far sentire la nostra voce per vedere rispettati i nostri diritti.

Partite Iva Ennesi

Related posts